Il figlio di Steve McQueen mette all'asta una Mustang per aiutare i malati di cancro

Il figlio di Steve McQueen mette all'asta una Mustang per aiutare i malati di cancro
di

Era il 1980 quando il leggendario Steve McQueen ci lasciò in seguito ad alcune complicazioni dovute al cancro. A distanza di quasi 30 anni suo figlio si è impegnato nel dare assistenza ai malati di cancro che non hanno i mezzi per pagarsi da soli le spese, mettendo all'asta una speciale Ford Mustang.

I costi dei farmaci e delle terapie per curare il cancro possono raggiungere cifre mostruose, ma in America non c'è un sistema sanitario nazionale che fornisca a tutti assistenza a prescindere dal loro reddito. Così molte persone che non hanno un'assicurazione sufficientemente solida si trovano completamente isolati.

È per questo motivo che in America sono nate diverse non profit come la Desert Cancer Foundation, che da anni si batte per assicurare assistenza media ai meno abbienti malati di cancro. L'organizzazione ha pagato le cure mediche ad oltre 8mila americani. Il legame tra la DCF e il mondo dell'automotive ha radici profonde, tant'è che la fondazione nasce da un Charity Car Show organizzato in memoria di un oncologo californiano.

Chad McQueen e altre figure iconiche come Allen Grand, famoso pilota al voltante delle Shleby Cobra, si sono unite alla Desert Cancer Foundation per aiutare l'organizzazione a raccogliere i fondi necessari per aiutare i malati.

La Desert Cancer Foundation ha organizzato una vera e propria riffa, che in cambio di una donazione, dà la possibilità di vincere una specialissima Ford Mustang Bullitt del 2019, che ovviamente strizza l'occhio all'originale guidata da Steve McQueen nel 1968. La Ford Mustang Bullitt 2019 è arrivata anche sul mercato italiano. Maggiori informazioni sull'iniziativa a questo link.

FONTE: Motor1
Quanto è interessante?
1