La Fiat Panda 2020 monterà il nuovo motore ibrido Firefly 1.0

La Fiat Panda 2020 monterà il nuovo motore ibrido Firefly 1.0
di

La Fiat Panda è di gran lunga l'automobile più amata dagli italiani, infatti nel nostro paese continua registrare dati di vendita eccezionali nonostante siano passati tanti anni dal suo debutto. La casa automobilistica italiana vuole restare sulla cresta dell'onda, e prova a farlo puntando sull'ibridazione.

Partiamo però dall'estetica, perché anch'essa verrà l'apporto di piccole modifiche. Non si tratterà di un vero facelift, quanto di un leggero ammodernamento generale, soprattutto per quanto riguarda gli interni. I piani ne prevedono uno svecchiamento adoperato soprattutto attraverso il design, e nell'inserimento di nuove funzioni tecnologiche come il sistema multimediale Uconnect, come un ampio display touchscreen e tecnologia ADAS basilare.

Quindi le dimensioni esterne e il bagagliaio resteranno immutati, infatti la piccola italiana avrà una lunghezza di 370 centimetri e una capienza di 225 litri. Però, come abbiamo già affermato in precedenza, attendetevi importanti novità per quanto riguarda le motorizzazioni, poiché da gennaio sarà avviata ufficialmente la produzione del nuovo motore a benzina Firefly 1.0. Il propulsore garantirà una potenza di 70 cavalli e si muoverà in sinergia con un sistema mild-hybrid da 12 Volt.

Molto atteso anche il motore Dualogic 1.2, con i suoi 69 cavalli di potenza, e non mancherà un 1,2 litri per l'alimentazione a GPL. In attesa di avere più informazioni vi rimandiamo ad una recente notizia, che riporta l'annuncio di investimenti superiori a 160 milioni di euro, e riguardanti gli stabilimenti italiani del Gruppo FCA. Ciò è stato possibile grazie alla fiducia del Gruppo verso il nostro territorio e agli sforzi del Governo per la manodopera nostrana.

Quanto è interessante?
3