Ferrari usate: col cambio manuale valgono il doppio

Ferrari usate: col cambio manuale valgono il doppio
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Il mercato dell'usato dei "pezzi grossi" è un continuo colpo di scena. Ad inizio 2021 è venuto fuori che le Ferrari 458 Italia erano vendute ad un prezzo simile, se non superiore in alcuni casi, a quello della più moderna 488 GTB.

Sembra che gli appassionati stiano cercando un'esperienza di guida analogica che purtroppo sta svanendo anno dopo anno. Oltre all'aspirazione - la 458 è l'ultima Ferrari V8 aspirata, mentre la 488 è biturbo - anche il tipo di trasmissione influisce sul prezzo.

Con le Ferrari 360 Modena e F430 le cose si fanno decisamente interessanti. Le due purosangue erano proposte con un cambio manuale o con il sequenziale al volante stile F1, entrambi dotati di sei rapporti: quelle equipaggiate col manuale possono valere, a parità di condizioni, fino al doppio rispetto alle F1. La conferma viene da Hagerty, che suggerisce un valore di 111.000 euro per la F430 e di 114.000 per la variante Spider, notificando infine “+ 100% in caso di trasmissione manuale”.

Questa mania ha portato il prezzo di alcune F430 manuali da 490 CV più in alto rispetto a quanto chiesto per la ben più rara e potente - 510 CV e un assetto pensato per la pista - 430 Scuderia, disponibile esclusivamente con sequenziale.

Una situazione simile si era già vista con Porsche: la 993, che rappresenta l'ultima 911 raffreddata ad aria, vale molto di più rispetto alla 996. In questo caso le 360 e le F430 manuali rappresentano qualcosa che è andato perduto per sempre, un'esperienza di guida analogica e pura che molti appassionati preferiscono ad un doppia frizione che cambia marcia in un battito di ciglia. Un'ultima e recente testimonianza è quella della 911 GT3 [992]: Porsche non si aspettava un numero di ordini così corposo per la versione con cambio manuale.

FONTE: Carscoops
Quanto è interessante?
3