Ferrari Testa Rossa J: il ritorno della leggenda, in formato ridotto

Ferrari Testa Rossa J: il ritorno della leggenda, in formato ridotto
di

La prima Ferrari completamente elettrica arriverà ufficialmente nel 2025, eppure oggi presentiamo la Ferrari Testa Rossa J: è una Ferrari ed è elettrica. Dov'è il tranello? Nelle sue dimensioni, essendo una replica grande il 75% dell'originale.

Originale che debuttò nel 1957. La 250 Testa Rossa era la risposta Ferrari al nuovo regolamento prototipi che prevedeva motori da 3,0 litri. Il V12 montato anteriormente, capace di erogare 300 CV, le da il nome: i coperchi delle valvole sono rifiniti in rosso acceso. Iconici e caratteristici i parafanghi ponton, disegnati da Sergio Scaglietti. Il palmarès di questa rossa è surreale: tre mondiali sport prototipi, tre 24 Ore di Le Mans e una lunga serie di successi in più continenti.

La Testa Rossa J è prodotta, ovviamente su licenza Ferrari, da The Little Car Company, già nota per aver realizzato la Bugatti Baby II. La casa di Maranello ha offerto all'azienda inglese schemi e progetti originali della 250 TR, in modo da creare una replica che fosse fedele alla versione del 1957. La carrozzeria è battuta a mano, i sedili sono realizzati in pelle e il volante è un vero Nardi. Fedele anche il quadro strumenti, dove tuttavia gli indicatori di acqua e olio sono stati sostituiti da quelli della temperatura della batteria e del motore.

Il propulsore elettrico è supportato da tre batterie montate sull'anteriore. La mini Ferrari offre quattro diverse modalità di guida; si parte dai 20 km/h della prima fino ad arrivare ai 60 km/h delle modalità spot o gara. L'apporto di Ferrari è stato prezioso in fase di messa a punto: la Testa Rossa J è stata provata a lungo dai collaudatori ufficiali sulla pista di Fiorano. Certo, non sarà come sfrecciarci con una Ferrari 812 Competizione, ma immaginiamo possa essere molto divertente!

Il divertimento purtroppo ha un prezzo: Ferrari e TLCC produrranno 299 esemplari di Testa Rossa J con prezzi a partire da 93.000 euro. I collezionisti avranno a disposizione ben 53 colori e 14 livree storiche tra i quali scegliere.

FONTE: Motor1
Quanto è interessante?
2
FerrariFerrariFerrariFerrariFerrariFerrariFerrariFerrariFerrariFerrariFerrariFerrari