INFORMAZIONI SCHEDA
di

Il giorno è finalmente arrivato, a Reggio Emilia debutta infatti il massimo ritrovato tecnologico di Ferrari per la stagione di Formula 1 2020, in una presentazione teatrale nel luogo e nei modi. Si chiamerà SF1000 per celebrare il numero di Gran Premi di F1 che la casa raggiungerà nel corso della stagione che sta per iniziare.

Sul palco sono saliti tutti i componenti più importanti del team, a partire dall'amministratore delegato della società Louis Camilleri, che è stato il primo a prendere la parola:"Siamo tutti concentrati sull'obiettivo finale: la vittoria. Ritengo che abbiamo talento e determinazione per trasformare in realtà queste ambizioni." Ad esprimersi è poi stato Mattia Binotto, team principal del reparto corse, il quale sottolinea l'unicità di questa stagione:"Per noi sarà un anno particolare, dovremo sviluppare l'auto 2020 e programmare il 2021. Sarà una sfida epocale: il più grosso cambiamento che ci sia mai stato in Formula 1". Il boss della Scuderia ha quindi fatto intendere un doppio e parallelo sviluppo, che impegnerà come mai prima d'ora gli ingegneri Ferrari.

Non potevano mancare poi sul palco quelli che saranno i protagonisti del Mondiale 2020. Stiamo parlando di Sebastian Vettel e Charles Leclerc. I due piloti non hanno mascherato i loro entusiasmi, il tedesco soprattutto ha mostrato il proprio apprezzamento per il colore della livrea, più scuro e opaco che in precedenza e con due piccoli ma presenti rimandi al tricolore italiano.

Per quanto concerne l'aerodinamica troviamo un posteriore maggiormente rastremato verso l'estremità, una retro-cockpit che spiove con grande inclinazione e tante piccole modifiche a sottolineare la natura evolutiva e non rivoluzionaria del progetto di design. Siamo certi però che parte delle novità siano state nascoste per scopi strategici, e infatti dobbiamo aspettarci tanti cambiamenti da qui al GP d'Australia del prossimo 15 Marzo, dove gli ultimi sviluppi verranno con ogni probabilità apportati specialmente all'avantreno.

La SF1000 avrà la prima possibilità di farsi vedere in pista il prossimo 19 Febbraio al Montmelò, e dal nostro canto non vediamo l'ora di veder spegnersi gli ansiogeni semafori rossi.

Quanto è interessante?
4
FerrariFerrariFerrariFerrariFerrari