Perchè la Ferrari SF 90 XX costa quasi il doppio della Lamborghini Revuelto

Perchè la Ferrari SF 90 XX costa quasi il doppio della Lamborghini Revuelto
di

E' stata ufficialmente svelata ieri la nuova Ferrari SF90 XX, ibrida plug-in da 1.030 cavalli, ultima hypercar da favola di Maranello. Una vettura fantastica che era stata anticipata da alcune foto “rubate” e che è stata poi svelata al mondo intero lasciando tutti a bocca aperta.

Si tratta di una Ferrari esclusiva, prodotta in totale in 1.398 “pezzi” fra versione coupé e decapottabile, per un prezzo rispettivamente di 770mila e di 850mila. E proprio quest'ultimo dato ha fatto storcere un po' il naso agli addetti ai lavori, soprattutto se paragonato alla concorrente diretta della SF90 XX, leggasi la Lamborghini Revuelto.

L'ultima vettura monstre del toro costa 510mila euro, quindi fra i 260 e i 340 mila euro in meno rispetto all'ultima rossa, a seconda della versione. Eppure le prestazioni sono molto simili; entrambe sono due ibride plug-in, con la Lambo che sviluppa 1.015 cavalli contro i 1.030 della Ferrari. La supercar di Sant'Agata Bolognese tocca a i 100 km/h da ferma in 2,5 secondi contro i 2,3 della SF90 XX, mentre la velocità massima dichiarata della Revuelto è di 350 km/h (non ufficializzata invece da Ferrari).

Come si spiega quindi questo divario? Difficile dirlo, fatto sta che entrambe le vetture sono andate sold-out pochi minuti dopo l'annuncio ufficiale, di conseguenza, prezzo a parte, c'è la fila di facoltosi clienti pronti a mettere le proprie mani sull'ultima supercar italiana. Tra l'altro queste auto esclusive sono sempre fra le più ricercate quindi tanto di cappello a Ferrari che riesce a piazzare i propri bolidi anche se ad un prezzo apparentemente più alto rispetto alla concorrenza.

La cosa certa è che negli ultimi anni i prezzi delle auto sono saliti in maniera incredibile, e il mondo del lusso non è esente da tali rincari. Se fino a qualche anno fa si riusciva a portarsi a casa una “Ferrari base” attorno ai 250mila euro, oggi con quella cifra (esclusa la Roma che di listino sta a 205mila), non si acquista nemmeno il telaio in carbonio della SF90 XX (che costa 300k).

La Purosangue, ad esempio, costa attorno ai 390mila euro e dal 2025 voci di corridoio raccontano di un aumento su alcuni mercati a 450mila euro. Ma tutto ciò ovviamente non riguarda solo Ferrari, ad esempio per la Porsche 992 Carrera con qualche optional si arriva a 180mila euro, mentre una M3 sfiora i 170. Alla base resta il fatto che i clienti e gli appassionati non mancano: beati coloro che possono permettersi queste fuoriserie a quelle cifre.