Il Ferrari Purosangue si avvicina: ecco tutto quello che sappiamo sul Super SUV

Il Ferrari Purosangue si avvicina: ecco tutto quello che sappiamo sul Super SUV
di

Fino alla fine degli anni '90 nessun produttore di supercar e sportive si sarebbe mai sognato di lanciare sul mercato un modello nel segmento dei SUV. All'epoca gli automobilisti con particolari esigenze di spaziosità dell'abitacolo e del vano di carico preferivano le berline station wagon, ma col tempo le cose sono cambiate.

Da circa quindici anni a questa parte i crossover e i SUV hanno avuto una crescita in popolarità davvero sorpendente, la quale ha portato le station wagon ad occupare una piccolissima nicchia e i produttori di bolidi stradali a interessarsi molto di più al segmento.

Fu così che Porsche lanciò sul mercato la sua primissima Porsche Cayenne anticipando le tendenze di mercato e tutti i suoi concorrenti. Anno dopo anno quasi tutti gli altri produttori di supercar hanno commercializzato o almeno messo in cantiere lo sviluppo di un super SUV come la Cayenne o come il Lamborghini Urus, che ad oggi è il modello più venduto del marchio di Sant'Agata Bolognese.

Tra gli ultimi ad abbracciare questa filosofia c'è Ferrari, che è al lavoro sul suo SUV prestazionale già da un pezzo ormai. Stiamo parlando dell'attesissimo Purosangue, il quale è stato più volte avvistato in fase prototipale sulle strade pubbliche e in pista. A marzo erano invece arrivati i primi interessanti rendering di appassionati che hanno provato a immaginarsi in anticipo il suo look, ma adesso i ragazzi di CarScoops hanno posto alla nostra attenzione un altro interessante design.

Insomma, a Maranello si sono decisi a fare l'importante passo, ma cosa sappiamo del veicolo ad oggi? Per il momento i dettagli certi sono pochissimi, ma dalle foto spia si evince una macchina sensibilmente più longilinea rispetto alle rivali: questo potrebbe garantire una dinamica migliore e un assetto aerodinamico più efficace. E' assodato poi che il Purosangue andrà a basarsi sulla nuova piattaforma modulare che è servita a sviluppare anche la Ferrari Roma, anche se il telaio è stato ampiamente modificato per creare molta più ariosità all'interno dell'abitacolo.

Passando alla meccanica vi diciamo che il motore sarà certamente posizionato anteriormente, con trasmissione e differenziale situati invece al retrotreno. Fino ad ora la casa italiana si è premurata di mandare in strada il Purosangue con la carrozzeria del Maserati Levante, ma possiamo già aspettarci che in confronto al SUV di Modena vedremo pneumatici più massicci, un aspetto più aggressivo e fari a LED più moderni e allungati. Riguardo il motore i dubbi si fanno più fitti, poiché sono in molti a suggerire la presenza di un V12 ad aspirazione naturale, anche perché Enrico Galliera (capo marketing Ferrari) disse che aggiungere un motore ibrido alla formula avrebbe incrementato ulteriormente il peso. Se le ipotesi dovessero rivelarsi veritiere avremmo davanti ai nostri occhi un bolide capace di erogare circa 800 cavalli di potenza e di passare da 0 a 100 km/h in 3 secondi.

FONTE: carscoops
Quanto è interessante?
2
Ferrari PurosangueFerrari PurosangueFerrari PurosangueFerrari PurosangueFerrari PurosangueFerrari Purosangue