Ferrari, pronto il sedile mobile? Conducente potrà posizionarsi ovunque voglia

Ferrari, pronto il sedile mobile? Conducente potrà posizionarsi ovunque voglia
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Nel futuro di Ferrari ci sono sicuramente nuovi modelli (magari ibridi ed elettrici) e parecchi brevetti, uno dei quali è appena stato svelato: a Maranello si lavora a un sedile del conducente mobile.

Qualcuno potrebbe confondere i nuovi disegni industriali con una sorta di nuovo simulatore casalingo, così però non è. Si tratta proprio di un “sedile mobile” che permetterebbe al conducente di spostarsi nella posizione che più preferisce, e di avere così diverse combinazioni all’interno dell’abitacolo. Tra gli utilizzi possibili, pensiamo a un pilota che magari scende in pista accompagnato da un coach o da un ingegnere, avendo poi la possibilità di spostarsi al centro una volta da solo - con i pedali e lo sterzo che ovviamente seguirebbero la posizione di guida.

Si potrebbe anche pensare a una Grand Touring da vendere in tutto il mondo senza preoccuparsi della posizione di guida. Esempio: in Italia potrebbe essere utilizzata in maniera tradizionale con la guida a sinistra, mentre nel Regno Unito o in Giappone si potrebbe spostare tutto sul lato destro. Una configurazione simile su una one-off o comunque su serie limitate sarebbe una vera manna per gli appassionati (ma non solo, anche i rivenditori e le case d’asta).

Certo dal brevetto scovato da CarBuzz presso lo United States Patent and Trademark Office trapela anche un altro dettaglio: solo la tecnologia steer-by-wire potrebbe permettere un sistema simile, la stessa utilizzata da Elon Musk sul Tesla Cybertruck su architettura a 48 V, assieme al brake-by-wire per i freni e addirittura il clutch-by-wire per la trasmissione. Tutto sarebbe connesso tramite cavo e gestito in maniera elettronica, con un meccanismo scorrevole installato appena dietro la pedaliera. Non sappiamo cosa ci riserverà il futuro di Ferrari, di sicuro però a Maranello le idee non mancano.

FerrariFerrariFerrariFerrariFerrariFerrariFerrariFerrariFerrariFerrariFerrariFerrari