Ferrari non abbandona il V12 aspirato: troppo importante per Maranello

Ferrari non abbandona il V12 aspirato: troppo importante per Maranello
di

Tra elettrificazione di massa e l'arrivo di una Ferrari completamente elettrica ci si chiede che fine farà il glorioso 12 cilindri a V aspirato. Top Gear ha voluto fare il punto della situazione intervistando due personalità di spicco di Maranello, l'idea che li accomuna è chiara: il V12 continuerà a giocare un ruolo essenziale per l'azienda.

L'ultima evoluzione l'abbiamo potuta ammirare pochi giorni fa, con l'annuncio della 812 Competizione e della gemella spider 812 Competizione A. Il 6,5 litri che le equipaggia è il motore a combustione interna più potente mai prodotto per una Ferrari stradale, con 830 CV di potenza e 692 Nm di coppia.

Enrico Galliera, chief marketing e commercial office per Ferrari, ha riconosciuto che il V12 “è certamente il cuore della Ferrari”. Nell'intervista a Top Gear ha confermato che gli ingegneri del cavallino solo al lavoro per trovare i modi per mantenerlo in vita.

Anche Michael Leiters, chief technology officer del marchio, è della stessa idea. A suo avviso il leggendario 6,5 litri può essere migliorato non solo per ottenere più potenza ma anche una migliore efficienza: “Sicuramente dobbiamo fare molta ricerca e sviluppo per conservare questo pilastro della Ferrari”. La sfida più ardua sarà quella di accontentare le sempre più stringenti norme sulle emissioni.

Come scriveva Arthur Conan Doyle, il genio consiste in un'illimitata capacità di aver cura dei dettagli. Se guardiamo al V12 della 812 Competizione sono proprio i dettagli a renderlo così speciale. I tecnici di Maranello hanno ridisegnato pistoni e teste dei cilindri, hanno realizzato un rivestimento in carbonio per gli spinotti dei pistoni e sfruttato un sistema di aspirazione di nuova concezione.

Insomma, nonostante il V12 Ferrari sia un propulsore ormai maturo dobbiamo aspettarci ulteriori migliorie nei prossimi anni. La sfida per mantenere in vita questo pezzo di storia e tecnologia, colonna portante di Ferrari, è appena iniziata.

FONTE: Motor1
Quanto è interessante?
2