di

La storia di Ferrari è costellata di grandi successi sportivi, record infranti, innovazioni tecnologiche e scelte estetiche spaccamascella. Un video, pubblicato su YouTube da Cars Evolution, elenca le ammiraglie della casa di Maranello e ne evidenzia caratteristiche e punti di forza.

Si parte dal 1962, anno di debutto dell'indimenticabile Ferrari 250 GTO (riconosciuta di recente come opera d'arte): un pezzo di storia automobilistica anche per la sua affidabilità e la sua rarità che, viste le sole 36 unità prodotte, le hanno permesso di raggiungere cifre d'asta impressionanti: quasi 50 milioni di dollari.

Estremamente degna di nota anche la Ferrari F40 del 1987. Una vettura eccezionale per la sua estetica, e a detta di molti è stata la più bella da guidare di tutti tempi. Tra l'altro è stata la prima a introdurre il sistema a due turbo paralleli.

Nel 2013 poi la Ferrari LaFerrari (scusate il gioco di parole) è stata invece la prima hypercar della casa italiana a propulsione ibrida. Grazie ai suoi motori elettrici, e soprattutto al suo V12 da 790 cavalli, è capace di scattare da 0 a 100 in meno di 3 secondi e di raggiungere i 370 km/h.

Il futuro è invece rappresentato dalla SF90 Stradale in arrivo nel 2020, un mostro di potenza che rappresenta un tributo al mondo della F1. Avrà infatti a disposizione 1.000 cavalli, generati da un motore V8 che aziona le ruote posteriori, e da tre propulsori elettrici che invece muoveranno quelle anteriori. Speriamo di saperne di più su questo gioiello ingegneristico il prima possibile, ma nel frattempo potete scoprirne i dati tecnici, in questa comparazione che la vede contrapposta alla rivale Tesla Roadster.

Quanto è interessante?
2