di

Nella gara di accelerazione appena realizzata dai ragazzi di Carwow abbiamo come protagoniste due supercar piuttosto recenti, la Ferrari F8 Tributo e la McLaren 765LT, fiancheggiate però da una Porsche 911 GT2 RS di scorsa generazione. I numeri ufficiali però lasciano presagire uno scontro particolarmente interessante e nessuna vittoria preannunciata.

La prima contendente è la Ferrari F8 Tributo. La supercar di Maranello ha rimpiazzato la Ferrari 488 prendendo gran parte dei suoi elementi migliori, cioè il suo V8 twin-turbo da 3,9 litri che manda sull'asfalto 720 cavalli di potenza e 770 Nm di coppia. Il tutto viene incanalato verso le sole ruote posteriori tramite un cambio a doppia frizione e sette rapporti, il quale consente uno scatto da 0 a 100 km/h da circa 2,9 secondi e una velocità di punta pari a 340 km/h.

Alla sua destra figura il bolide di Woking, che con un notevole V8 biturbo da 4,0 litri manda alle ruote posteriori 765 cavalli di potenza e 800 Nm di coppia (di fatto i cavalli reali sono maggiori). La più potente del trio sfrutta un cambio automatico a doppia frizione e sette rapporti, va da 0 a 100 km/h in 2,5 secondi e supera i 325 km/h.

Infine c'è la sportiva di Stoccarda. Non si tratta dell'ultima generazione di 911, ma la GT2 RS è una delle vetture di serie più veloci in assoluto in pista (a giugno la 911 GT2 RS ha realizzato il record del Nürburgring per un'auto stradale). Essa monta un motore a sei cilindri in linea twin-turbo da 3,8 litri per sviluppare poco più di 700 cavalli, anche questa volta incanalati verso l'asse posteriore da un cambio automatico a doppia frizione e sette marce.

Da parte nostra preferiamo che assistiate al test direttamente dal video in alto, per cui non vi anticiperemo l'esito della gara. Nel caso in cui foste interessati ad altre drag race del genere non possiamo non menzionare quella realizzata alcuni giorni fa da Throttle House: Tesla Model S Plaid vs 911 Turbo S e Nissan GTR modificata.

FONTE: motor1
Quanto è interessante?
4