Il titolo Ferrari crolla in borsa: arrivano stime pessimistiche per il futuro

Il titolo Ferrari crolla in borsa: arrivano stime pessimistiche per il futuro
di

Il titolo Ferrari ha appena subito una importante flessione in borsa, che a quanto pare è scaturita dalla pubblicazione di un'analisi pessimistica sul futuro del marchio italiano. La previsione di Goldman Sachs è infatti passata dal raccomandare l'acquisto del titolo al consigliarne la vendita senza passare per indirizzare verso l'attendismo.

Queste notizie arrivano a pochissime ore di distanza dalla consegna del ruolo di CEO allo specialista tecnico Benedetto Vigna il quale, nonostante in molti ne abbiano messo in dubbio l'esperienza all'interno del mondo automotive, potrebbe davvero imprimere una pesante svolta alla casa di Maranello, soprattutto andando ad indirizzarla verso l'elettrificazione massiccia della gamma di supercar.

Durante l'annuncio del cambio di CEO Ferrari ha oltretutto confermato i piani per il decennio in corso, all'interno del quale vedremo di sicuro la prima auto completamente elettrica del Cavallino Rampante. Nel breve termine invece assisteremo ad una forte ibridazione di nuovi modelli e di vetture già esistenti, e in tal senso il Purosangue andrà ad incarnare speranze di imponenti vendite e lauti guadagni.

In base ad un recente report di Bloomberg, facilmente confermabile dando un'occhiata diretta al titolo della compagnia sui mercati, si è assistito ad un calo del 2,9 del valore delle azioni a 168,9 euro nel corso della giornata di ieri, mentre la flessione da gennaio ad oggi è pari al 10 percento.

L'analista George Galliers per Goldman Sachs ha scritto:"Mentre il motore a combustione interna, il telaio e il sistema di sospensioni sono state tecnologie fondamentali nel mondo automotive, adesso diventa chiaro che sarà un set differente di tecnologie ad assumere il ruolo di massima importanza per il futuro."

Galliers non sembra quindi avere fiducia nell'ambizioso piano esposto da Ferrari pochi giorni fa, e sottolinea che la recente comunicazione avrebbe spostato in avanti l'attenzione del pubblico provocando un calo delle entrate nel breve periodo. E' un punto di vista sicuramente lucido, ma soltanto i numeri reali possono confermare o smentire le ipotesi.

Nel frattempo vogliamo avviarci a chiudere mandandovi alla scoperta delle Ferrari one-off più rare e caratteristiche che siano mai uscite dalle linee produttive di Maranello, dove il team che vi lavora non ha mai smesso di emozionare gli appassionati. In ultimo invece vogliamo restare in tema di modelli rarissimi menzionando la Ferrari J50 dal costo pari a 3 milioni di euro: al mondo ne esistono soltanto 10 esemplari.

FONTE: carscoops
Quanto è interessante?
3