di

Prima di lasciarvi al video in alto ci teniamo a dire che questa gara di accelerazione ci ha lasciati con più dubbi che certezze, e i motivi sono molteplici. L'obiettivo della sfida fra la Ferrari 488 Pista Spider e la McLaren 600LT è chiaro: provare a vedere quale dei due brand ha rilasciato la supercar decappottabile più veloce sul dritto.

Innanzitutto cominciamo col dire che le due vetture si somigliano molto, sia per filosofia d'uso del motore, sia per trazione e anche per peso complessivo e parte della tecnologia di bordo. In entrambi i casi troviamo l'impiego di un poderoso V8 twin-turbo, con l'unità Ferrari a vantare una cilindrata un filo più ampia: 3,9 litri contro 3,8 litri. Il divario di potenza è però ampio, in quanto il bolide di Maranello eroga 110 cavalli in più: 710 contro 600. Il gap numerico tra 488 Pista Spider e 600LT si applica anche all'atto pratico, poiché l'italiana scatta da 0 a 100 km/h in 2,8 secondi e supera i 340 km/h di velocità massima, mentre la britannica impiega 2,9 secondi per arrivare a 100 km/h da ferma e possiede una velocità di punta di circa 328 km/h.

Ovviamente questi dati sono ufficiali, e ottenuti secondo delle condizioni ideali e, come fanno notare i ragazzi di Lovecars i quali hanno messo in piedi la drag race, il loro video rappresenta delle condizioni reali. In quanto tali bisogna mettere in conto un asfalto sporco e non preparato, il non utilizzo del launch control e la differenza in abilità tra i due conducenti. E' comunque molto strano però notare il modo nel quale si sono esibite le due supercar.

La Ferrari sulla carta ha un grosso vantaggio, e infatti lo dimostra immediatamente guadagnando qualche metro di vantaggio al via. Dopo qualche cambio di marcia però, nonostante la immensa potenza del bolide di Maranello, la 600LT colma lo svantaggio e si porta in testa nello spazio di pochissimi metri, quando in realtà avrebbe dovuto magari avvantaggiarsi in prima marcia grazie a un peso inferiore di 30 kg rispetto alla rivale.

Lo stesso dubbio è stato evidenziato anche dai ragazzi di Motor1, i quali si chiedono se il conducente della 488 Pista Spider abbia sollevato troppo presto il piede dal pedale dell'acceleratore. La manciata di secondi che va dal minuto 2:42 al minuto 2:46 ha confuso una buona parte degli utenti su YouTube, i quali, a ragione, si domandano cosa sia accaduto in quel frangente.

In attesa di spiegazioni, dobbiamo assolutamente rimandarvi all'ultima variante del bolide del Cavallino Rampante. Il marchio ha appena presentato la Ferrari 488 GT Modificata, che rappresenta un estremo bolide da pista con prestazioni allucinanti: eccolo in video.

FONTE: motor1
Quanto è interessante?
2