La Ferrari 308 'The Brawler' è il perfetto restomod digitale

La Ferrari 308 'The Brawler' è il perfetto restomod digitale
INFORMAZIONI SCHEDA
di

All'atto pratico, ogni nuovo modello sviluppato da Ferrari è considerato speciale, che esso rappresenti lo scalino d'ingresso per il brand di Maranello oppure che vada a incarnare la hypercar senza compromessi economici.

In un modo o nell'altro spesso diventa un peccato andare a mettere le mani su una vettura del Cavallino Rampante e in genere, anche quando apportate, le modifiche risultano quasi sempre molto sottili.

Per quanto concerne i ritocchi digitali però il problema non sussiste, e i designer più creativi possono dare libero sfogo alla loro fantasia senza rischiare di offendere nessuno. Carlos Pecino, ottimo designer, ha pertanto reimmaginato una magnifica Ferrari 308 (ecco l'esemplare del noto conduttore James May) in una chiave assolutamente peculiare.

Il risultato è il bolide visibile attraverso la galleria di immagini in fondo alla pagina, denominato per l'occasione "The Brawler". Pecino lo descrive come "il bilanciamento perfetto fra eleganza e brutalità". Sin dal principio il suo obiettivo è stato quello di tenere delle forme originali e "vere" rendendole al contempo più aggressive, e a quanto pare ci è riuscito benissimo. La macchina sembra un miscuglio di linee classiche della casa di Maranello unite ai tratti meno ricercati di una autovettura della categoria NASCAR, e gli pneumatici slick e cicciotti Hoosier.

Come già accennato in precedenza, Pecino ha voluto soltanto rendere più agguerrite delle forme già esistenti, e infatti i ritocchi si misurano in pochi centimetri di allargamento della carrozzeria, in una roll cage esposta nel vano motore e in una tonalità estremamente scura ad avvolgere la carrozzeria. L'assenza del paraurti posteriore inoltre funziona alla grande, così come la striscia di LED abbinata a tale elemento.

Passando dall'estetica alle performance, il creatore dei rendering in calce ha immaginato delle interessanti modifiche prestazionali. Innanzitutto la Ferrari 308 di Pecino pare vada a montare il motore M840T twin-turbo della McLaren 720S, il cui output complessivo ammonta a 720 cavalli di potenza e 770 Nm di coppia. Tratta dalla supercar britannica è anche la scocca MonoCage II in fibra di carbonio, che dovrebbe essere utile a garantire maggiore rigidità dinamica.

Prima di lasciarvi andare vogliamo mostrarvi un'altra creazione digitale degna di nota: stiamo parlando della FerRAR.exe, e cioè di un bolide che sembra uscire direttamente dalla Night City di Cyberpunk 2077.

FONTE: carscoops
Quanto è interessante?
2
FerrariFerrariFerrariFerrariFerrariFerrariFerrariFerrariFerrariFerrari