di

Ogni modello di Ferrari ha un costo non esattamente accessibile, ma gli appassionati sanno benissimo che gli esemplari più rari ed iconici possono arrivare tranquillamente a superare il milione o i dieci milioni di euro per singolo pezzo.

Stavolta vogliamo infatti portare la vostra attenzione ad un modello estremamente peculiare, il quale deriva da un'epoca nella quale il brand di Maranello non costruiva soltanto bolidi stradali, ma anche veicoli acquatici. Negli anni '50 il Cavallino rampante sviluppò quello che si sarebbe poi chiamato Ferrari Other, e adesso un esemplare dell'assurdo idrovolante è stato messo in vendita per una somma di dieci milioni di euro.

Il listino è ad opera di James Edition, il quale spiega il fatto che l'obiettivo del progetto fosse quello di battere il record di velocità sull'acqua nella categoria delle imbarcazioni da 800 chilogrammi. Venne pertanto alla luce, nel 1952, il modello Arno XI: esso si muoveva grazie ad un possente V12 375F1 da 4,5 litri e capace di erogare 700 cavalli di potenza circa.

Non c'è bisogno di dire che sia un esemplare particolarmente raro, e lo stesso Enzo Ferrari ci teneva tantissimo al suo successo. Con la collaborazione dei Cantieri Timossi la casa automobilistica italiana riuscì a realizzare un'imbarcazione a tre punti in legno duro, avvolto da un'impiallacciatura di mogano con carrozzeria verniciata parzialmente in tonalità Rosso Ferrari, la quale non guasta mai. Alla fine dei conti i risultati andarono anche oltre le aspettative, e il record mondiale di 150,49 miglia orarie (242,19 km/h) è ancora in piedi.

Adesso però vogliamo chiudere rimandandovi ad un'altra Ferrari estremamente rara e costosa: questa LaFerrari con carrozzeria a tinta unita è ricercata come pochi altri oggetti al mondo. Nel frattempo il team di Maranello si proietta verso il futuro elettrificando la propria gamma di veicoli, e da questo nasce la nuova Ferrari 296 GTB: due giorni fa la sua presentazione ha tenuto tutti col fiato sospeso.

Quanto è interessante?
4