di

Sabato mattina vi abbiamo mostrato un video alquanto scioccante: un motociclista rompeva volontariamente lo specchietto di una Tesla Model 3, la cui dashcam riprendeva tutto. Ebbene la polizia ha rintracciato il responsabile.

La storia è stata portata sui social media da Brandon McGowen, il proprietario della Tesla protagonista del video, che ha anche consegnato le immagini alla polizia. L'automobilista ha dichiarato: "Ecco cos'è successo oggi mentre tornavo a casa dal lavoro, un motociclista fuori di testa mi ha rallentato davanti, poi mi ha superato rompendomi lo specchietto volontariamente".

La scena è stata ripresa dalla dashcam multi-telecamera della Model 3, che ha aiutato le autorità a rintracciare il centauro. Sarà ora processato per atti vandalici, come confermato dalle autorità allo stesso McGowen. Non è la prima volta che le dashcam integrate delle Tesla, che operano praticamente a 360 gradi, aiutano la giustizia a punire dei colpevoli che sarebbero altrimenti rimasti impuniti - una semplice dashcam frontale ad esempio non avrebbe ripreso a pieno la scena in questo caso.

Motivo per cui tutta questa dotazione, insieme alla Modalità Sentinella ideata dagli uomini di Elon Musk, dovrebbe arrivare su tutte le auto di nuova generazione. Ora bisogna solo attendere che i vandali là fuori capiscano che le Tesla riprendono tutto e non c'è più via di scampo come un tempo...

FONTE: Electrek
Quanto è interessante?
3