FCA dice no a Renault: "Andremo avanti in modo indipendente"

FCA dice no a Renault: 'Andremo avanti in modo indipendente'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Come ormai saprete, lo scorso 27 maggio il Gruppo FCA ha avanzato un'importante proposta di fusione a Renault, a cui il marchio francese avrebbe dovuto rispondere nella serata di ieri 5 giugno. L'accordo è invece saltato, con FCA che ha ritirato la sua proposta; cerchiamo di capire le motivazioni ufficiali dietro questo triste epilogo.

Dopo una prima riunione avvenuta martedì scorso, il Cda di Renault si è di nuovo riunito ieri 5 giugno nella sede principale di Bologne-Billancourt, alle porte di Parigi. Dopo ben sei ore di discussione, il consiglio ha fatto sapere di non essere in grado di prendere una decisione, anche a causa dell'intervento del Governo Francese, che per bocca del ministro dell'economia Bruno Le Maire aveva detto di procedere con cautela, senza fretta.

Anche Nissan, da vent'anni alleato storico di Renault, aveva frenato sulla questione, intenta a vederci chiaro anche in merito ai bilanciamenti futuri. Tutta questa pressione ha fatto propendere per una sospensione della decisione finale, cosa che evidentemente non è andata a genio a FCA. John Elkann ha infatti ritirato con effetto immediato la proposta di fusione, rilanciando poi una nota ufficiale: "FCA continua a essere convinta della stringente logica evolutiva di una proposta che ha ricevuto ampio apprezzamento sin dal momento in cui è stata formulata", ed effettivamente la strada sembrava tutta in discesa, inizialmente.

"La struttura della proposta e le sue condizioni erano attentamente bilanciati al fine di assicurare sostanziali benefici a tutte le parti. È tuttavia divenuto chiaro che non vi sono attualmente in Francia le condizioni politiche perché una simile fusione proceda con successo", ha continuato l'amara nota. Fatti i dovuti ringraziamenti ai manager del gruppo, FCA ha ribadito come adesso "continuerà a perseguire i proprio obiettivi implementando la propria strategia indipendente".

Un finale dai risvolti davvero tragici che sa adesso di occasione mancata. Sorge però una domanda: davvero FCA adesso se ne resterà da sola, adesso? O cercherà un nuovo partner, magari la stessa Peugeot che aveva cercato un'intesa diverse settimane fa? Staremo a vedere...

FONTE: ANSA
Quanto è interessante?
5