FCA firma con Enel X e si prepara alla Fiat 500 elettrica e alla Jeep Renegade ibrida

FCA firma con Enel X e si prepara alla Fiat 500 elettrica e alla Jeep Renegade ibrida
di

Gli ultimi anni del Gruppo FCA sono stati davvero difficili, hanno infatti visto la scomparsa del leader Sergio Marchionne, un cambio radicale ai vertici e - nelle ultime settimane - una complicata fusione con Renault, poi saltata del tutto. Nonostante tutto questo, il gruppo non ha mai smesso di pensare al futuro.

Lo dimostra le ultime partnership siglate insieme a Enel X e il gruppo ENGIE per la mobilità elettrica. Ben due accordi strategici per lo sviluppo di nuove soluzioni dedicate ad auto e veicoli EV, la commercializzazione di mezzi ibridi plug-in (PHEV) e a batteria (BEV) da qui fino al 2022. In virtù di questi accordi, i concessionari del gruppo offriranno servizi di ricarica dedicati a clienti privati e business.

Inoltre saranno studiate e sperimentate nuove tecnologie rivolte alla riduzione del costo totale di possesso dei veicoli elettrici, tutto a vantaggio del cliente finale - possiamo dunque immaginare che FCA proporrà qualcosa di molto simile alla tecnologia V2G di Nissan. Il gruppo italo-americano prepara così il terreno per l'uscita della nuova Fiat 500 BEV, 100% elettrica, e la Jeep Renegade PHEV, primi modelli elettrificati in scaletta.

Attenzione anche alle wallbox da montare a casa, con FCA che proporrà l'installazione diretta ai clienti, oltre a sconti in arrivo per la ricarica in luoghi pubblici. Materialmente poi, insieme a Enel X verranno creati 700 punti di ricarica presso gli stabilimenti, i centri di ricerca e i parcheggi destinati ai dipendenti in Italia, i quali potranno così ricaricare i propri veicoli durante l'orario di lavoro - segno che FCA voglia tentare un primo switch elettrico all'interno dell'azienda.

Quanto è interessante?
3