FCA chiude temporaneamente Melfi, Pomigliano e Cassino per il Coronavirus

FCA chiude temporaneamente Melfi, Pomigliano e Cassino per il Coronavirus
di

Mentre scriviamo, l'Italia intera è in lockdown, ovvero la maggior parte dei cittadini è bloccata in casa poiché ogni spostamento all'esterno dev'essere strettamente necessario e motivato. Questo a causa della diffusione del Coronavirus, che sta colpendo pesantemente non solo la salute di una parte di popolazione, anche l'economia tutta.

Il virus si è insidiato (metaforicamente parlando ovviamente) anche negli impianti FCA di Pomigliano, Melfi e Cassino che stanno per chiudere temporaneamente. Una notizia legata alla situazione generale di questi ultimi giorni, che ha reso necessario uno stop alla produzione per salvaguardare la salute di operai e familiari.

Nello specifico Pomigliano chiuderà oggi 11 marzo, giovedì 12 e venerdì 13 marzo; Melfi e la Sevel vedranno i cancelli chiudersi il 13, il 14 e il 15 marzo, Cassino il 13 e il 14 marzo. In questo modo FCA potrà effettuare degli interventi straordinari sulle fabbriche e minimizzare nelle settimane a venire il contagio fra i lavoratori.

In dettaglio, saranno ridotte le produzioni giornaliere con operai distanziati maggiormente rispetto al solito, in ogni stabilimento inoltre sarà fatta un'intensa igienizzazione - in particolare nelle aree comuni. Le strutture FCA non nominate in questo articolo continueranno a lavorare normalmente, la speranza è che - in generale - la diffusione del virus possa frenare in maniera sensibile così da far ripartire un Paese ormai cristallizzato.

Quanto è interessante?
2