Ecco la Farnova Othello: una mostruosa hypercar elettrica con 1.835 CV

Ecco la Farnova Othello: una mostruosa hypercar elettrica con 1.835 CV
di

Da un paio di anni a questa parte, con il netto miglioramento e con la diffusione dei motori elettrici, i produttori di auto si stanno dimostrando sempre più affascinati dal segmento delle hypercar completamente elettriche.

Fino a pochissimo tempo fa il segmento non esisteva neanche, ma in un batter d'occhio siamo stati investiti da presentazioni mirabolanti. Giusto per farvi capire di cosa stiamo parlando possiamo tirare in ballo la Pininfarina Battista da 1.903 cavalli o la Rimac Nevera con 1.940 cavalli.

Oggi però i riflettori sono tutti puntati su una casa automobilistica cinese di recente fondazione, che alcune ora fa ha deciso di mostrare al pubblico la sua incredibile Farnova Othello: un mostro a emissioni zero in grado di mandare sull'asfalto 1.835 cavalli di potenza. L'intenzione del produttore sta nel riprodurla in soli 200 esemplari da piazzare a un costo unitario di 1,86 milioni di yuan (250.000 euro).

Tra le informazioni rilasciate dal brand ce ne sono alcune parecchio interessanti. La prima riguarda il fatto che la macchina va a basarsi sul telaio della Qiantu K50, poiché Qiantu Motors ha deciso di far cassa condividendo parte delle tecnologie proprietarie con Farnova Automotive. In realtà le differenze tra i due modelli sono lampanti, sia in termini stilistici che per quanto concerne le performance, a sottolineare l'impegno riposto nello sviluppo.

Passando ai dati tecnici, per la propulsione la Othello si affida a due motori elettrici che garantiscono un massimo di 1.835 cavalli. Tale cifra consente alla hypercar di scattare da 0 a 100 km/h in 1,8 secondi, di superare i 300 km/h in 8,5 secondi e di toccare i 420 km/h di punta (siamo paurosamente vicini agli eccezionali numeri della Nevera). Nonostante la colossale richiesta energetica il range per singola carica dichiarato ammonta a 600 chilometri ma, considerando che la batteria integrata ha una capacità di 75 kWh, riteniamo ottimistica la stima.

Da parte nostra ci teniamo a segnalare le forme uniche della carrozzeria, le portiere con apertura ad ali di gabbiamo, gli archi sospesi che partono dal tetto per fondersi alla coda e il freno ad aerodinamica attiva installato sul tettuccio. Come avrete intuito, il progetto è estremamente ambizioso, ma lo sviluppo sembra proseguire al meglio. Se tutto andrà bene lo stabilimento di Changde sfornerà le 200 Othello dal 2022, ma per il futuro il marchio cinese ha già in mente di coprire altri segmenti: aspettiamoci un SUV, un crossover e una berlina.

FONTE: carscoops
Quanto è interessante?
2
Il Mondo delle AutoIl Mondo delle AutoIl Mondo delle Auto