F1, delusione Ferrari: doppietta Mercedes al GP di Russia

F1, delusione Ferrari: doppietta Mercedes al GP di Russia
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Dalle stelle alle stalle. Da quella che sarebbe potuta essere la quarta vittoria consecutiva per la Ferrari, che avrebbe rimesso un minimo in discussione il mondiale di F1, ormai sempre più diretto verso Lewis Hamilton e la Mercedes, alla delusione per una doppietta della Stella a tre punte, che mette fine ai sogni della Rossa.

Eppure il weekend era partito alla grandissima, con la quarta pole position consecutiva di Charles Leclerc, enfant prodige monegasco alla guida della Ferrari, che alla partenza è stato bruciato dal suo compagno di squadra, Sebastian Vettel, partito invece dalla terza posizione, e che con uno scatto da fenomeno si è portato in testa al Gran Premio di Russia.

Per 23 giri è stato dominio Ferrari, con i tifosi che già sognavano una nuova doppietta. Poi pit stop per Leclerc e al 27esimo giro si ferma anche Vettel, che però solamente un giro dopo, per un problema al motore, è costretto a ritirarsi.

Ne consegue una virtual safety car che favorisce le due Mercedes, che si fermano ai box perdendo meno tempo nei confronti degli altri piloti per via del regime di sicurezza imposto, e ripartono in prima e seconda posizione. Da lì in poi è praticamente una marcia trofale per la Mercedes, con Lewis Hamilton ad imporsi in prima posizione e Valtteri Bottas secondo, e Charles Leclerc a doversi accontentare del gradino più basso del podio.

Quarto e quinto posto per le due Red Bull di Verstappen e Albon, ottimo sesto posto per la McLaren di Sainz, mentre le due Alfa Romeo restano fuori dalla zona punti.

Lewis Hamilton allunga così in classifica a +72 punti sul compagno di squadra Bottas, e a 106 punti di distacco da Leclerc. Verstappen sorpassa nuovamente Vettel grazie al ritiro del pilota tedesco, che è ora quinto nella classifica piloti.

Nella classifica costruttori è ancora dominio Mercedes, che allungano a +162 sulla Ferrari.

Prossimo appuntamento il 13 Ottobre per il GP del Giappone.

Quanto è interessante?
5