Le auto elettriche perfette per le famiglie inglesi, lo dice un nuovo studio

Le auto elettriche perfette per le famiglie inglesi, lo dice un nuovo studio
di

Secondo la ricerca, fatta da WhatCar? su un campione di 25.000 persone, sarebbero moltissime le famiglie britanniche che, in un eventuale passaggio alla mobilità elettrica, non ne riceverebbero particolari svantaggi.

Il 17% delle famiglie inglesi che possiede almeno due auto, ne ha una con la quale molto difficilmente supera i 150 km in un singolo spostamento. Sovrapponendo questi numeri col fatto che l'88% di esse ha a disposizione un viale dove ricaricare l'auto, viene dedotto che 1,56 milioni di famiglie su un totale di 27 milioni potrebbero effettuare questo switch in qualsiasi momento. Secondo un altro studio, effettuato recentemente sempre da WhatCar?, la maggioranza delle auto elettriche in commercio consentirebbe di percorrere più di 150 km con una ricarica, e in futuro l'autonomia è destinata a migliorare. In contrasto con questi dati, non sono tantissimi oltremanica ad acquistare veicoli a emissioni 0, nonostante la crescita recente del mercato e gli sforzi del governo.

Jim Holder, direttore editoriale di WhatCar?, prova a spiegare la situazione: "La maggioranza degli automobilisti è al corrente dello slancio attuale verso l'elettrificazione, ma non sono sicuri del fatto che le auto e le infrastrutture attuali incontrino i loro bisogni. Però le prove dimostrano che una porzione significativa di famiglie potrebbe effettuare lo switch senza alcun compromesso e iniziare a godere dei benefici delle EV, tra i quali viaggiare a emissioni 0 e senza rumori, risparmiare tanto sui costi durante l'anno, essere potenzialmente liberi dagli ingorghi o dagli addebiti per l'attraversamento di aree ad emissioni limitate."

Holder stesso ha però ammesso che effettivamente a oggi un'auto elettrica dello stesso segmento di una tradizionale può costare molto di più e bisogna lavorare ancora sull'autonomia per veder crescere sensibilmente il mercato. Recentemente, però, i leader dell'industria hanno denunciato un'espansione troppo rapida di questo mercato.

FONTE: motor1
Quanto è interessante?
2