L'Europa corre verso le auto a idrogeno: i costi di produzione sono in picchiata

L'Europa corre verso le auto a idrogeno: i costi di produzione sono in picchiata
di

Sono passati circa due anni da quando sul Vecchio Continente si è messa in moto la crescita esponenziale circa la popolarità delle auto completamente elettriche. Oggi siamo arrivati al punto in cui la Tesla Model 3 è regina di Europa per via del sorpasso ai danni dei modelli tradizionali, ma adesso sta arrivando un ulteriore cambiamento.

A breve l'Unione Europea potrebbe incrementare nettamente la produzione di idrogeno green in quanto i costi di produzione stanno calando vertiginosamente. La Presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, è stata molto chiara in proposito: l'enorme aumento del prezzo del gas e del petrolio rendono meno conveniente anche la diffusione dell'idrogeno "fabbricato" per via dei combustibili fossili.

Von der Leyen quindi ritiene che l'idrogeno green, realizzato con elettricità originata da fonti rinnovabili, potrebbe costare meno di 1,8 euro per chilogrammo entro il 2030, mentre in questo preciso momento per ogni chilogrammo del primo elemento della tavola periodica sono richiesti circa 6 euro (alcuni mesi fa 3 euro erano sufficienti).

A ogni modo, durante il processo in cui i Paesi europei incrementeranno la capacità di generare idrogeno, i costi per chilogrammo non potranno che abbassarsi vistosamente. La traiettoria attuale andrebbe persino a superare i target imposti per la fine del decennio in corso e, secondo l'agenzia Reuters, il commissario europeo per il clima Frans Timmermans si aspetta che l'UE e i suoi vicini arrivino ad installare elettrolizzatori per una capacità di 40 gigawatt.

Nel frattempo pare che alcuni Paesi asiatici siano persino più avanti in questo senso. Giusto per fare un esempio, Hyundai ha investito un miliardo sull'idrogeno in Corea del Sud con l'obbiettivo di diversificare il proprio portfolio. Toyota invece potrebbe lanciare una Prius a idrogeno piuttosto particolare: invece di sfruttare le classiche fuel cell si affiderebbe ai motori termici classici alimentati a idrogeno liquido.

FONTE: carscoops
Quanto è interessante?
3