In Europa le auto elettriche non saranno più silenziose: dal 1 luglio obbligatorio l'AVAS

In Europa le auto elettriche non saranno più silenziose: dal 1 luglio obbligatorio l'AVAS
di

Auto elettriche mai più silenziose (e quindi pericolose), quantomeno in Europa. Dal primo luglio scatta l'obbligo di AVAS — l'Audible Vehicle Alert System. Nel 2021 dovranno dotarsi di questa tecnologie anche i veicoli già in commercio. Come funzione l'Avas.

L'obbligo era stato deciso a maggio dell'anno scorso, quando era stata approvata la normativa UN 138. La prescrizione di legge impone che i veicoli elettrici e ibridi emettano un preciso suono, facilmente udibile dai pedoni, quando viaggiano ad una velocità inferiore ai 20Km/h.

I motivi dietro alla decisione sono chiari: a differenza dei veicoli normali, le elettriche e le ibride sono estremamente silenziose, e se non notate in tempo, possono costituire un pericolo per i ciclisti e per i pedoni. Per le auto elettriche si parla addirittura di un rischio di investire un pedone più alto del 40%, che ovviamente aumenta drasticamente quando il pedone è non vedente.

L'obbligo scatta per tutti i veicoli immessi sul mercato dopo il primo luglio, mentre dal 2021 dovranno dotarsi di un sistema Avas anche le macchine già in commercio.

Sono molti i produttori che si sono presi in anticipo con le nuove regole, come Jaguar con il suo I-Pace.

Il sistema si attiva quando la vettura viaggia sotto i 20Km/h, riproducendo un suono di minimo 56 decibel, che aumenta gradualmente via, via che viene aumentata la velocità del veicolo.

Quanto è interessante?
3