L'erede della Lamborghini Aventador monterà un V12 nuovo di zecca

L'erede della Lamborghini Aventador monterà un V12 nuovo di zecca
di

Il mondo dell'auto si sta dirigendo a spron battuto verso un futuro completamente elettrico, e questo vale anche per i produttori di supercar e hypercar. Lamborghini ha già chiarito di stare elettrificando sotto traccia i suoi modelli proprietari, ma nel futuro più vicino a noi il V12 resterà in circolazione.

Dopo aver annunciato la Aventador Ultimae alcuni giorni fa, il brand di Sant'Agata Bolognese ha fatto sapere di non voler più commercializzare vetture con sistemi propulsivi esclusivamente termici, ma allo stesso tempo ha affermato che l'erede della Aventador monterà un V12 ibrido nuovo di zecca.

Stephan Winkelmann, l'attuale CEO di Lamborghini, ha ribadito che il V12 è una sorta di marchio di fabbrica per la casa italiana, e l'eccezionale output della Aventador Ultimae permette ancora al bolide a combustione interna di tenere testa a tante altre supercar ibride: l'unità aspirata da 6,5 litri scarica sull'asfalto ben 780 cavalli di potenza e le consente di passare da 0 a 100 km/h in appena 2,8 secondi e di toccare i 355 km/h di velocità massima.

La Lamborghini Sian ha al contempo dimostrato che applicare un motore elettrico alla formula non può che migliorare ulteriormente le prestazioni, per cui il modello di punta del Toro andrà in questa direzione ancora per un po'. Al momento Winkelmann non può ancora rivelare molto sull'imminente V12 proprietario, ma ha sottolineato la differenza con la soluzione approntata per la Sian:"La tecnologia è diversa, è un motore completamente nuovo, una meccanica completamente nuova, una nuova batteria, tutto è nuovo di zecca. Non abbiamo preso nulla dalla Sian o dalla Aventador."

Queste informazioni manderanno sicuramente in visibilio una parte considerevole degli appassionati, poiché è chiaro che il nuovo modello resterà sul mercato almeno per sette o otto anni. Magari dal 2030 in poi Lamborghini produrrà solo bolidi elettrici, ma fino ad allora la tradizione potrebbe avere la meglio.

A proposito di produttori di supercar, Ferrari sembra non collocarsi molto lontano dalla filosofia Lambo poiché, nonostante abbia già annunciato di avere in cantiere una supercar a batteria, quest'ultima appare ancora molto lontana dal debutto effettivo. Adesso a Maranello sono tutti concentrati sulla commercializzazione della fantastica 296 GTB, la quale ha impressionato tutti grazie ad un V6 ibrido dalla potenza record. Ecco cosa pensa Frank Stephenson del suo design.

FONTE: autoblog
Quanto è interessante?
3