Eni taglia 5 centesimi al litro su benzina e diesel: prezzi però restano sopra i 2,20 euro

Eni taglia 5 centesimi al litro su benzina e diesel: prezzi però restano sopra i 2,20 euro
di

La questione carburanti è quantomai "calda" nelle ultime settimane nel nostro Paese - ma non solo. I prezzi italiani hanno subito un picco storico superando anche i 2,50 euro al litro, con il Governo che sta lavorando a un taglio delle accise per rendere più morbidi i rincari. Ora Eni ha fatto sapere di voler abbassare i suoi prezzi alla pompa.

Gli attuali prezzi alla pompa di benzina e gasolio hanno scatenato non poche polemiche, soprattutto dopo la denuncia pubblica del Ministro Cingolani secondo cui un rincaro simile non avrebbe avuto alcun motivo reale nel dietro le quinte. Mentre a Roma si è aperta persino un'indagine per capire da chi e perché sia partita questa speculazione, Eni ha fatto sapere di voler tagliare di 5 centesimi di euro i suoi prezzi raccomandati su benzina e diesel.

Secondo le ultime rilevazioni di Quotidiano Energia i prezzi stanno continuando a salire, con picchi fra 2,248 euro e 2,404 euro al litro. In media sul self siamo a 2,219 euro/litro per la benzina, 2,225 euro/litro per il diesel, che ormai è costantemente più caro della benzina. I 5 centesimi in meno promessi da Eni dovrebbero presto aggiungersi ai -15 centesimi legati al taglio delle accise, nonostante questo però dovremmo restare stabili al di sopra dei 2 euro.

FONTE: ANSA
Quanto è interessante?
1