Elon Musk vuole estrarre il litio per aggirare i prezzi folli per le batterie Tesla

Elon Musk vuole estrarre il litio per aggirare i prezzi folli per le batterie Tesla
di

Negli ultimi dieci anni Tesla ha impartito diverse lezioni all'industria automotive. Una di queste è: meglio costruire tutto in casa per non dipendere da produttori terzi. L'ultima frontiera di questa filosofia potrebbe essere l'estrazione mineraria...

Gli americani hanno utilizzato giustamente il termine "mining", che però avrebbe potuto confondervi con il mondo delle cripto - mondo al quale Elon Musk è alquanto legato. Oggi però non parliamo di valute digitali: Tesla potrebbe entrare in modo diretto proprio nel mondo minerario, per estrarre senza intermediari il prezioso litio.

Per creare una batteria agli ioni di litio servono diversi materiali preziosi, i cui prezzi sono schizzati alle stelle negli ultimi tempi. In particolare il litio è saltato dai 4.450 dollari a tonnellata del 2012 ai 78.032 dollari del 2022. Una totale follia che potrebbe spingere Elon Musk a estrarre direttamente il litio.

Il CEO di Tesla ha detto su Twitter: "Il prezzo del litio è arrivato a livelli fuori di testa. Tesla potrebbe entrare in modo diretto nel mondo dell'estrazione mineraria e della raffinazione su larga scala, a meno che i prezzi non migliorino. Non c'è mancanza dell'elemento in sé, il litio è praticamente ovunque sulla Terra, il ritmo di estrazione e raffinazione però è estremamente lento".

Che Tesla dunque investa in maniera diretta per estrarre il litio necessario alle sue batterie? Sarebbe una rivoluzione in piena regola, l'ennesima Made in Musk. Del resto questo potrebbe portare a una diminuzione dei costi produttivi, ricordiamo che Tesla ha appena alzato i prezzi delle sue auto in Italia, arrivando a livelli inediti.

Quanto è interessante?
2