Elon Musk conferma: i taxi Tesla senza conducente arriveranno a breve nelle nostre città

Elon Musk conferma: i taxi Tesla senza conducente arriveranno a breve nelle nostre città
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Tesla sembra essere l'unica casa automobilistica a non aver ricevuto un contraccolpo enorme dalla pandemia di Coronavirus. Infatti non molti giorni fa il brand ha annunciato un Q1 2020 da record con zconsegne senza precedenti. Adesso Elon Musk si mostra ottimista attraverso un interessante post su Twitter.

Il CEO della compagnia californiana ha infatti confermato l'imminente arrivo dei "Robotaxi", in quanto il piano di immetterne in strada un milione entro la fine dell'anno sarebbe ancora in piedi. L'unica incertezza attualmente sta nelle approvazioni regolamentari.

Per ricapitolare sulla vicenda, al Tesla "Autonomy Day" dello scorso anno Elon Musk annunciò il progetto della società di mettere in piedi un network di un milione di veicoli "Robotaxi" entro la fine del 2020. Si tratta di taxi autonomi i quali, se chiamati per una prestazione, raggiungono il cliente, lo accolgono a bordo e lo portano dovunque senza alcun bisogno di un essere umano al volante.

In pratica è l'estremizzazione delle "Full Self-driving Capability" che attualmente sono implementate nell'Autopilot di tutte le Tesla già dal 2016. Questo però non significa che ogni vettura prodotta da quell'anno in poi potrà godere di un aggiornamento software altamente migliorativo, ma è invece necessario un hardware molto performante e di recente sviluppo.

Per questo motivo il progetto non si realizzerà almeno entro il termine del 2020, quando Tesla avrà per le strade più di un milione di vetture con le necessarie capacità hardware. In ogni caso è sorprendente la fiducia di Musk, in quanto mancano a malapena otto mesi al 2021 e la situazione epidemica non accenna a risolversi. Comunque, se dovesse arrivare la notizia relativa allo slittamento del programma, non ne saremmo davvero colpiti.

Nel frattempo la Tesla Model Y è arrivata sul mercato con un buon successo di vendite, ma abbiamo una brutta notizia per tutti i clienti europei: il SUV elettrico non debutterà nel vecchio continente fino al via della produzione alla Giga Berlin.

FONTE: electrek
Quanto è interessante?
3