Effetto Coronavirus sulle vendite di auto: a Febbraio -8,8%

Effetto Coronavirus sulle vendite di auto: a Febbraio -8,8%
di

Effetto Coronavirus sul mercato delle auto. Nel mese di Febbraio infatti le automobili immatricolate in Italia sono 162.793, in calo dell'8.8% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Complessivamente, nei primi due mesi dell'anno sono state immatricolate 318.545 vetture, in calo del 7,34% rispetto allo stesso periodo del 2019.

Il gruppo FCA, lo scorso mese ha immatricolato 41.300 auto, in calo del 6,73% in meno rispetto al febbraio 2019. Nei primi due mesi dell'anno invece il colosso torinese ha venduto 81.200 automobili, in calo del 3,44%. Nella top ten delle auto più vendute in Italia figurano la panda, lancia Ypsilon, Fiat 500 e 500X, a cui si aggiunge la Jeep Renegade, a dimostrazione di come le vetture della società di Torino continuino ad essere le preferite degli utenti.

Secondo il Centro Studi Promotor, questo calo delle vendite in Italia "può essere attribuito solo in minima parte ad un primo effetto coronavirus perché le vetture immatricolate in genere vengono ordinate con forte anticipo. Un effetto coronavirus si è però avuto nelle zone rosse e ha riguardato sia l'affluenza di potenziali interessati nei saloni di vendita che la raccolta di ordini".

I dati infatti erano molto attesi, ed anche Federauto si è detta d'accordo sul fatto che il calo sia da imputare al Covid-19: "purtroppo, in quasi tutte le regioni italiane le immatricolazioni di febbraio sono andate in territorio negativo. Particolarmente forte il calo registrato nelle regioni più esposte all'epidemia da Covid 19 e alle restrizioni introdotte per fronteggiare il contagio, a esclusione di Trentino-Alto Adige e Valle D'Aosta, territori in cui vengono immatricolate le auto a noleggio. Auto compresa, l'impatto che il coronavirus sta avendo sui consumi è già molto grave".

Nella giornata di ieri sono anche arrivate le prime rilevazioni sul mercato dell'elettronica di consumo.

Quanto è interessante?
2