Ecotassa un danno per l'ambiente e l'economia secondo il CSP

Ecotassa un danno per l'ambiente e l'economia secondo il CSP
di

Non si placano le polemiche attorno all'ecotassa voluta dal Governo, inserita all'interno della Legge di Bilancio 2019. Secondo il Centro Studi Promotor, sarà una manovra "con un impatto negativo sull'ambiente, l'economia e la situazione sociale del Paese".

Sono le dure parole di Gian Primo Quagliano, presidente del Centro, riportate pochi minuti fa dall'Ansa. Il Governo ha pensato all'ecotassa e all'ecobonus per spingere le vendite dell'elettrico e scoraggiare l'acquisto di veicoli inquinanti, questo però potrebbe significare meno entrate fiscali a causa di 100.000 immatricolazioni in meno.

Sono sempre dati del CSP, che tradotti in termini materiali significano 500 milioni in meno di gettito IVA e altre imposte nelle casse dello Stato. Quagliano ha riferito all'Ansa: "Per la salvaguardia dell'ambiente, la priorità è favorire la sostituzione di una quota significativa di un parco circolante fortemente invecchiato, anche per effetto della grande crisi iniziata nel 2008 e, per l'Italia, ancora lontana dall'essere superata. Il malus sugli acquisti di nuove auto indurrà invece un numero rilevante di proprietari di vecchie auto a rinviarne ulteriormente la sostituzione, con un impatto negativo sull'ambiente superiore a quello positivo derivante dall'acquisto grazie all'ecobonus di modelli a basse emissioni, anche senza la contestuale rottamazione di una vecchia auto".

Se il CSP prevede 100.000 immatricolazioni in meno, diversi esperti di settore arrivano addirittura a 200.000; per capire il vero trend del mercato bisognerà aspettare l'entrata in vigore della legge, a meno di modifiche dell'ultima ora.

FONTE: Ansa
Quanto è interessante?
7

Le Offerte e le parti di ricambio per Auto e Moto in offerta su Amazon.it.