C'è una brutta notizia per chi stava aspettando con ansia l'Aston Martin Rapide E

C'è una brutta notizia per chi stava aspettando con ansia l'Aston Martin Rapide E
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Brutta notizia per i fan che speravano di vedere, finalmente, un'auto Aston Martin con propulsione elettrica. Dopo la cancellazione dei progetti per una Cygnet a zero emissioni, ora anche un altro veicolo elettrico va ad aggiungersi al cimitero dei progetti annunciati ma mai ultimati da Aston Martin. Parliamo della Rapide E.

La Rapide E doveva essere la prima auto 100% elettrica di Aston Martin, era stata annunciata come concept car nell'ormai lontano 2015. Poi l'anno scorso se ne era tornato a parlare, con la speranza che ormai il debutto fosse vicino.

L'Aston Martin Rapide E non doveva essere soltanto un gioiello in grado di unire eleganza e modernità, ma avrebbe dovuto anche essere lo strumento usato dall'azienda per rispettare le norme sulle emissioni medie della sua flotta di veicoli. Va da sé che un auto a zero emissioni avrebbe giovato non poco ad Aston, bilanciando gli altissimi consumi e le altrettanto alte emissioni delle sue supersportive.

Aston Martin non ha completamente tirato i remi in barca con la Rapide E, semplicemente —così rivela un insider— non diventerà mai un auto prodotta per il pubblico. L'azienda userà il lavoro fatto fino ad adesso come strumento per potenziare la ricerca e lo sviluppo per la progettazione di nuove elettriche.

In origine Aston Martin era intenzionata a posizionare la Rapide E come auto super-limitata: solo 155 esemplari. Pochi mesi fa Aston Martin aveva anche rivelato le specifiche dell'auto elettrica, che potete leggere qua.

FONTE: Autocar
Quanto è interessante?
2