Ducati vince il titolo squadre MotoGP 2022: è il secondo anno consecutivo

Ducati vince il titolo squadre MotoGP 2022: è il secondo anno consecutivo
INFORMAZIONI SCHEDA
di

A una sola gara dalla fine del campionato 2022, Francesco "Pecco" Bagnaia è solo in testa nella classifica piloti, a 23 punti dal rivale Fabio Quartararo. Un ulteriore salto che si deve a un'eccezionale vittoria nel GP della Malesia, dove Ducati ha anche vinto il titolo squadre MotoGP 2022.

Bagnaia ha vinto per la settima volta in stagione, mentre per Ducati si è trattata della 70esima vittoria in top class. Con il secondo posto di Enea Bastianini la casa di Borgo Panigale ha portato a 31 i podi totali di quest'anno in MotoGP. Per Jack Miller è arrivato un incredibile sesto posto, guadagnato dopo esser partito in quinta fila ed esser passato al 21esimo posto alla fine del primo giro. Anche grazie a Miller Ducati ha potuto festeggiare per il secondo anno consecutivo il titolo squadre MotoGP. Vi ricordiamo che abbiamo fatto visita ai box Ducati a Misano al GP di San Marino e Riviera di Rimini 2022.

Francesco Bagnaia ha commentato: “Credo che la partenza di oggi sia stata probabilmente una delle migliori della mia carriera. Dopo essermi portato al secondo posto ho cercato di gestire al meglio la gara. All’inizio Jorge Martin stava spingendo davvero tantissimo, ma io sentivo che la gomma posteriore non mi consentiva di tenere il suo stesso ritmo. Sono rimasto calmo ed ho aspettato. Il momento più difficile è stato quando #eneabastianini mi ha passato. Quando ho visto che ero più veloce, mi sono rimesso davanti e ho fatto tutto il possibile per ottenere la vittoria. Oggi era importante visto che Quartararo era terzo. Mancano solo due punti per vincere il titolo e a Valencia abbiamo davvero un’ottima chance visto che Fabio dovrà vincere la gara, mentre io mi posso permettere anche solo il quattordicesimo posto, ma voglio affrontare la gara come se fosse un weekend di gara normale e fare del mio meglio come sempre”.

Jack Miller ha invece detto: “Correre in Malesia è sempre difficile e oggi lo è stato ancora di più partendo così indietro. Dopo il via mi sono trovato imbottigliato alla prima curva finendo ventunesimo. Ho mantenuto la calma e compiuto diversi sorpassi cercando di non commettere errori. Sono riuscito a portarmi alle spalle di Marc Marquez all’ultimo giro e ho anche provato a superarlo alla curva 4. Sono soddisfatto della mia prestazione di oggi, considerando anche le condizioni della mia gamba dopo la caduta di Phillip Island e quella di ieri in Q1. Inoltre è stata una grande giornata per il team: abbiamo vinto il titolo squadre per il secondo anno consecutivo e sono orgoglioso di fare parte di questo successo”.

Luigi Dall’Igna, Direttore Generale di Ducati Corse, ha infine detto: “Oggi è stata una gara difficilissima: Pecco è stato bravissimo e ha vinto soprattutto grazie alla sua partenza incredibile. Ha saputo tenere testa ad un Enea davvero competitivo ed è stata una bella sfida tra i due. Ora dobbiamo cercare di tenere i piedi per terra. Dobbiamo arrivare a Valencia con la stessa concentrazione avuta finora. Jack invece ha fatto una rimonta incredibile e se fosse stato più avanti avrebbe potuto ottenere qualcosa in più. Ad una stagione che si sta rivelando incredibile, aggiungiamo anche la vittoria del titolo squadre quest’oggi: ne sono felicissimo perché tutti i ragazzi se lo meritano”.

Il prossimo e ultimo appuntamento per Ducati in MotoGP è previsto a Valencia dal 4 al 6 novembre per il GP della Comunità Valenciana. Il GP assegnerà anche il mondiali piloti.

Quanto è interessante?
1
DucatiDucatiDucatiDucatiDucatiDucatiDucatiDucatiDucatiDucatiDucatiDucatiDucatiDucatiDucatiDucatiDucatiDucatiDucatiDucatiDucatiDucatiDucatiDucatiDucatiDucatiDucatiDucatiDucatiDucatiDucatiDucatiDucatiDucatiDucatiDucati