Ufficiale la prima moto elettrica Ducati: correrà in MotoE

Ufficiale la prima moto elettrica Ducati: correrà in MotoE
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Il mondo delle quattro ruote sta cambiando profondamente, virando a grandi falcate verso l’elettrico. Presto però anche quello delle due ruote dovrà adeguarsi alla rivoluzione e anche Ducati sembra aver accolto il guanto di sfida.

Se seguite le notizie relative al marchio di Borgo Panigale sapete che più volte Ducati ha detto “no” a una sua moto elettrica. Questo perché le tecnologie attuali non avrebbero permesso all’azienda di costruire moto elettriche prestanti e agili come le tradizionali. Tuttavia il brand ha deciso di iniziare una seria sperimentazione con la MotoE, siglando un interessante accordo con Dorma Sports per le edizioni della Coppa del Mondo MotoE dal 2023 al 2026.

Un passo storico per Ducati, che dunque andrà a produrre una moto elettrica per la competizione e affinerà il giusto know-how per debuttare prossimamente in grande stile nel mercato consumer delle moto a zero emissioni.

Claudio Domenicali, CEO Ducati Motor Holding, ha detto nel corso di una conferenza: "Siamo molto orgogliosi di questo accordo perché, come tutte le prime volte, rappresenta un momento storico per la nostra azienda. Ducati è sempre proiettata al futuro e ogni volta che entra in un nuovo mondo lo fa per realizzare il prodotto più performante possibile. Questo accordo arriva nel momento giusto per Ducati, che da anni sta studiando la situazione dei powertrain elettrici, perché ci permetterà di sperimentare in un campo controllato e conosciuto come quello delle competizioni. Lavoreremo per mettere a disposizione di tutti i partecipanti della FIM Enel MotoE World Cup moto elettriche che siano altamente performanti e si caratterizzino per la loro leggerezza. Ed è proprio sul peso, elemento fondamentale delle moto sportive, che si giocherà la sfida maggiore. La leggerezza è da sempre nel DNA Ducati e grazie alla tecnologia e la chimica delle batterie che si stanno evolvendo velocemente siamo convinti di poter ottenere un ottimo risultato. Sperimentiamo le nostre innovazioni e le nostre soluzioni tecnologiche avveniristiche sui circuiti di tutto il mondo per poi mettere a disposizione dei Ducatisti prodotti emozionanti e desiderabili. Sono convinto che anche questa volta faremo tesoro delle esperienze vissute nel mondo delle competizioni per trasferirle e applicarle anche sulle moto di serie”.

Se ancora non vi interessa acquistare una Ducati elettrica vi ricordiamo che è stata appena lanciata la nuova Ducati Multistrada V2 che si guida anche con patente A2.

Quanto è interessante?
3
Ufficiale la prima moto elettrica Ducati: correrà in MotoE