Ducati e Francesco Bagnaia campioni del mondo MotoGP 2022: un capolavoro Made in Italy

Ducati e Francesco Bagnaia campioni del mondo MotoGP 2022: un capolavoro Made in Italy
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Il 6 novembre 2022 rimarrà nella storia del brand Ducati e del motociclismo: Francesco Bagnaia e la sua Ducati Desmosedici GP22 hanno conquistato il mondiale piloti, una gara dopo il titolo costruttori (Ducati vince il titolo squadre MotoGP 2022).

Un successo tutto Made in Italy, infatti per la prima volta nella storia della MotoGP pilota e moto della stessa nazione conquistano il titolo mondiale. La moto più veloce del mondo ha incontrato il talento, la passione e la determinazione di Pecco 63, autore fra l'altro di un'incredibile rimonta. Sotto di ben 91 punti dal rivale Fabio Quartararo, la classifica finale dopo il GP di Valencia (in basso il video dell'ultimo giro commentato da Guido Meda) ha visto Bagnaia sopra di 17 punti, un capolavoro tecnico e mentale che rimarrà negli annali.

Gli annali inoltre dicono anche che Ducati è l'unico brand non giapponese ad aver conquistato un campionato mondiale in MotoGp. Per la casa di Borgo Panigale si tratta del secondo titolo piloti dopo quello conquistato da Casey Stoner nel 2007. Una stagione eccezionale possibile anche grazie a innovazioni tecniche che tutto il mondo ci invidia, per saperne di più siamo stati nei box del Ducati Lenovo Team in occasione del GP di Misano 2022.

Ecco invece cosa ha dichiarato Claudio Domenicali, CEO Ducati: "È una giornata fantastica per tutta la Ducati! Ducati Corse ha lavorato con costanza e risolutezza per raggiungere questo secondo titolo piloti MotoGP che oggi ci fa scoppiare il cuore dalla gioia. Le corse sono così legate alla passione dei Ducatisti e anche il mio percorso in Ducati è cosi legato alle competizioni che oggi sono davvero estremamente felice. Voglio prima di tutto fare i complimenti a Pecco che ha fatto una stagione incredibile, in cui ha avuto il grande merito di crederci sempre, anche quando la rimonta sembrava impossibile. Un ringraziamento ai "tre moschettieri" Gigi, Paolo, Davide e a tutte le ragazze e i ragazzi di Ducati Corse e del Ducati Lenovo Team, che hanno lavorato a questa moto incredibile e anche alle donne e agli uomini che lavorano a Borgo Panigale e rendono possibili emozioni come queste. Il Titolo Mondiale è per loro e per tutti i Ducatisti. È stata una lunga rincorsa, ma oggi la squadra è forte come non è mai stata e questo risultato è estremamente importante per eliminare la tensione ed essere più concentrati che mai a fare bene anche nel futuro. Credo davvero che possa essere l’apertura di un ciclo molto positivo per Ducati".

È dunque tempo di festeggiare, il brand di Borgo Panigale ha già fissato una data per celebrare la tripletta mondiale con i Ducatisti e tutta la città di Bologna: segnate in calendario la data del 15 dicembre, presto ne sapremo di più. Per ricordare cos'è successo negli ultimi 20 anni non perdete il nostro speciale L'avventura di Ducati in MotoGP, una storia lunga 20 anni.

Quanto è interessante?
3