INFORMAZIONI SCHEDA
di

Quando si parla di vetture Bentley o Rolls-Royce si immagina tutta una serie di funzionalità, comodità e finiture di lusso come pochissimi altri brand possono eguagliare. Al contempo non osiamo però dimenticare che questi bolidi vengono mossi da motori potentissimi, e si difendono alla grande anche nelle gare di accelerazione.

Sia la Bentley Coninental GT che la Rolls-Royce Wraith difatti dispongono di un V12, ma entriamo nello specifico. La prima è una impressionante auto di lusso sviluppata a posta per consumatori facoltosi e basata sui dettagli creati a mano. Sotto al suo cofano batte un W12 da 6,0 litri derivante dal team del Gruppo Volkswagen, il quale eroga 635 cavalli di potenza e 900 Nm di coppia scaricati sull'asfalto tramite un cambio automatico a doppia frizione e otto rapporti. Il sistema di trazione è integrale, e consente di non sprecare la progressione al via a causa del pattinamento.

La contendente, la Rolls-Royce Wraith, figura un colossale V12 da 6,6 litri, 632 cavalli di potenza e 820 Nm di coppia i quali, anche in questo caso, passano attraverso un cambio automatico a otto rapporti, che però incanala il tutto verso le sole ruote posteriori. La Wraith si basa sulla Ghost dello stesso marchio, la quale a sua volta eredita la piattaforma della BMW Serie 7.

Certo i numeri donano un leggero vantaggio alla Bentley, ma quello che accade al via della gara è sorprendente. La Rolls-Royce perde subito una decina di metri, e durante la progressione ne perde degli altri, concludendo la corsa avendo accumulato un distacco siderale rispetto alla Continental GT. La potenza leggermente superiore, la trazione integrale, il cambio a doppia frizione e la massa inferiore si sommano e vanno a formare una situazione nefasta per la Wraith, incapace di tenere il passo.

Nel caso foste in vena di gustarvi altre gare d'accelerazione, ne abbiamo due che fanno proprio al caso vostro. Con la prima abbiamo la possibilità di vedere schierate l'una di fianco all'altra due supercar spettacolari: una Ferrari F8 Tributo e una McLaren 720S, chi la spunta? Infine vogliamo proporvi una sfida tra una vettura elettrica e una tradizionale, con motore a combustione interna. Le due realtà sono rappresentate dalla Porshce Taycan Turbo S e dalla McLaren P1: ecco l'esito dello scontro fra titani della drag race.

FONTE: motor1
Quanto è interessante?
1