Dodge non vuole abbandonare muscle car a benzina: si userà nuovo motore Hurricane?

Dodge non vuole abbandonare muscle car a benzina: si userà nuovo motore Hurricane?
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Se da un lato il nuovo Dodge Charger Daytona SRT Concept si mostra con un suono strepitoso, pur essendo un modello elettrico, dall’altro le muscle car a benzina della casa statunitense potrebbero rimanere sul mercato ancora per qualche anno grazie alla sostituzione dei V8 pushrod con il nuovo Stellantis Hurricane inline six.

A parlarne è stato il CEO Tim Kuniskis durante un briefing con i media, nel quale si è parlato molto del futuro del marchio con l’elettrificazione. Oltre a lavorare sulle muscle car elettriche, Kuniskis ha intenzione di prolungare la vita delle sue versioni tradizionali a benzina grazie al motore Hurricane presentato a inizio 2022. Questa piattaforma arriverà a breve su veicoli Jeep e Ram, ma potrebbe trovare spazio anche su Charger e Challenger.

Già sappiamo che l’Hurricane è grande circa la metà del V8 di casa Dodge e presenta un blocco in alluminio leggero, doppie camme in testa e due turbo. La potenza nominale standard è di 400 CV e 610 Nm, ma a 26 psi di boost arriva a 500 CV e 644 Nm di coppia; in altri termini, possono sostituire i V8 ad aspirazione naturale da 5,7 litri e 6,1 litri. La progettazione di Charger e Challenger in grado di ospitare i motori Hurricane è possibile ma appare distante e, per tale ragione, è più plausibile una sostituzione delle muscle car con altre versioni.

Queste le parole di Kuniskis: “Sono stato molto trasparente sul fatto che le nostre prossime auto sono costruite sulla piattaforma STLA Large, e la STLA Large è una piattaforma multi-energia. Posso mettere un motore ICE lì dentro. Non significa che lo faremo, ma è totalmente possibile”. L’intenzione di salvare gli ICE con un motore più efficiente, dunque, potrebbe trovare qualche ostacolo, ma mai dire mai.

In chiusura, torniamo a mostrarvi una Dodge Challenger dal wrap davvero unico.

Quanto è interessante?
1