Dodge Demon in fiamme: il proprietario in panico reagisce male, i tecnici non lo aiutano

INFORMAZIONI SCHEDA
di

Sta circolando un video semplicemente agghiacciante. Il proprietario di una Dodge Demon si lancia in un burnout folle sulla pista della Milan Dragway (non Milano, ma l'omonima località in Michigan). Qualcosa non va, e il veicolo prende fuoco. Ma per uno sfortunato scambio di battute, i tecnici decidono di non intervenire tempestivamente.

Un grosso equivoco, dove entrambe le posizioni sono allo stesso tempo poco comprensibili e imperdonabili. Da una parte il proprietario della Dodge Demon, evidentemente nel panico perché la sua muscle car sta andando a fuoco. Dall'altra i tecnici, che presi a male parole dal proprietario decidono di lasciarlo nei guai rallentando l'intervento.

Nel video sembra che i tecnici stiano chiedendo al proprietario della Dodge Demon di spegnere il motore, comune prassi in casi come questi. Ma i comandi non reagiscono, e la macchina non ne vuole sapere di spegnersi. I tecnici insistono, continuano a chiedere che la Dodge venga spenta per arginare le fiamme, probabilmente non capendo la situazione. Ed ecco che il proprietario perde le staffe: "state calmi, non si sta spegnendo", dice in un primo momento. Poi all'ennesima insistenza dei tecnici, continua: "perché non chiudete quella c**** di bocca? Vi sto dicendo di calmarvi, perché vi state comportando da stronzi". In tutta risposta i tecnici prendono l'estintore e se ne vanno. Con la Dodge Demon ormai in fiamme.

Qua le cose si fanno più confuse, il proprietario esce dal veicolo e insegue i tecnici. "Cosa avete intenzione di fare?!". "Lasciatela bruciare", sembra che dica uno dei membri dello staff.

Insomma, un disastro. Ad un certo punto i tecnici decidono che il limite è stato superato, e procedono a spegnere le fiamme. Ma ormai il danno è fatto.

FONTE: Jalopnik
Quanto è interessante?
1