INFORMAZIONI SCHEDA
di

“Eh ma le elettriche sono silenziose!” una frase che sentiamo quasi ogni giorno, ma che non varrà più parlando delle muscle car elettriche di Dodge. In occasione della Dodge Speed Week in Michigan, la casa ha presentato la Charger Daytona SRT Concept, la prima muscle car elettrica che propone look mozzafiato, potenza a iosa e tanto rumore.

Questo prototipo è l’alfiere del futuro delle muscle car elettriche, e con esso Dodge ha colpito nel segno. La Charger Daytona SRT Concept utilizza un nuovo powertrain denominato Banshee che offre prestazioni mai viste prima su un’auto di questo tipo, ed eclissa tutti gli altri modelli visti sino ad ora, compresa la Hellcat (il vero drift king Keiichi Tsuchiya è rimasto impressionato dalla Dodge Challenger Hellcat).

Dodge non ha ancora fornito i dati ufficiali del mezzo, ma sappiamo che adotta un’architettura a 800 volt e ha una potenza superiore al motore della SRT Hellcat, e stando a quanto dichiarato dalla casa è più veloce in ogni ambito rispetto ai modelli attuali, grazie anche all’utilizzo della trazione integrale.

Inoltre l’auto è dotata di una particolare trasmissione chiamata eRupt che effettua cambiate elettro-meccaniche che rendono la guida più coinvolgente e simile a quella delle vetture a motore termico, senza dimenticare che adotta anche il sistema PowerShot, ossia un sistema push-to-pass che incrementa la potenza per un breve lasso di tempo.

La ciliegina sulla torta è poi il ruggito che emette. Lo slogan della presentazione diceva “Never go quietly”, ovvero “non andare mai in modo silenzioso”, e infatti la Dodge Charger Daytona SRT Concept è tutt’altro che silenziosa: adotta un particolare sistema denominato Fratzonic Chambered Exhaust che genera un ruggito con un picco di 126 dB (quanto la Hellcat attuale), accordato secondo quello che fa la trasmissione eRupt.

Si tratta di un sound diverso dalla Hellcat che conosciamo chiaramente, ed ha un tono più futuristico, ma è sbalorditivo e qualcosa che finora non si era mai sentito nel mondo delle silenziosissime auto EV. Il look poi non è da meno, con chiari rimandi alle linee del passato e in particolare alla Charger originale degli anni ’60, ma con soluzioni che la rendono molto più evoluta dei modelli attuali, soprattutto sotto il profilo aerodinamico, grazie alla forma del frontale che incanala il flusso d’aria sopra al cofano e aumenta così la downforce.

E per essere una concept anche l’abitacolo è una gioia per gli occhi e sembra quasi pronto per la produzione. A farla da padrona sono due schermi, quello della strumentazione da 16 pollici e quello dell’infotainment da 12,3 pollici disposto in orizzontale, a cui si aggiunge l’head-up display.

La Dodge Charger Daytona SRT Concept vuole ridefinire il concetto di muscle car americana, e da questo prototipo dovrebbe nascere il modello di produzione, che è atteso per il 2024. Ricordiamo inoltre che durante la Dodge Speed Week è stata presentata anche il crossover compatto Dodge Hornet, la versione più potente e veloce della sorella Alfa Romeo Tonale.

Quanto è interessante?
1
dodgedodgedodgedodgedodgedodgedodgedodgedodgedodgedodgedodgedodgedodgedodgedodgedodgedodgedodgedodgedodgedodgedodgedodgedodgedodgedodgedodgedodgedodgedodgedodgedodgedodgedodgedodge