Questa Dodge Challenger è stata rubata, danneggiata in un inseguimento e poi esposta

Questa Dodge Challenger è stata rubata, danneggiata in un inseguimento e poi esposta
di

Uno dei fattori chiave del SEMA Show di Las Vegas e di tutte le mostre in generale, è la celerità con la quale bisogna preparare alla perfezione le macchine e renderle pronte in tempo per l'esposizione. Ma Quintin Bros Auto and Performance non si aspettava che la situazione potesse prendere una piega così folle.

Pete Quintin, uno dei proprietari della società, ha riferito ad Autoblog che la macchina era stata spedita su un piccolo rimorchiatore e, mentre il conducente della spedizione passava la notte in un hotel una settimana prima dello show, un ladro si è fatto vivo in un pick-up rubato ed è sparito con rimorchio e Challenger. Non è stato affatto facile per lui, poiché l'uomo alla quale era stata affidata la macchina l'aveva parcheggiata dietro un camion che la bloccava. Il ladro ha utilizzato il suo pick-up (non proprio suo in realtà) per spostare il rimorchiatore laddove avrebbe potuto portarlo via, l'ha agganciato al suo veicolo e se l'è svignata. Dopo poche miglia si è fermato, ha sganciato la Dodge Challenger dal rimorchio, vi è entrato ed è completamente sparito.

La mattina successiva, momento nel quale è stato notato il furto, i Quintin Bros hanno subito informato la polizia dell'accaduto, e sono cominciate le ricerche. Il trailer è stato ritrovato subito, grazie ad alcune persone che hanno seguito la vicenda tramite i social, ma la macchina non era lì ovviamente. Per trovarla c'è stato bisogno anche dell'aiuto di altre persone che l'hanno avvistata in giro.

Pertanto si è avviato un inseguimento durato una settimana intera. La Challenger è stata trovata per ben due volte in due garage diversi, e in ogni caso è scattato l'inseguimento delle forze dell'ordine. Il secondo è stato quello più teso, con un agente che ha avvistato l'auto e si è fermato, notando che il conducente era all'interno. Non appena il ladro si è reso conto di esser stato preso è scattato come un fulmine, finendo per rovinare contro la volante e distruggendo entrambe le auto. L'inseguimento è proseguito in autostrada, dove la Challenger è stata portata fino ai 240 km/h. Per fortuna era troppo danneggiata per proseguire la sua corsa, ed è stata scovata in un terzo garage non molto tempo dopo.

Infine le cose sono andate finalmente per il verso giusto riguardo la famiglia Quentin la quale, dichiarando alla polizia l'urgenza per l'esposizione al SEMA, ha ricevuto la comprensione dal dipartimento locale, che l'ha restituita in un batter d'occhio. Potete ammirarla dalla galleria di immagini in fondo alla pagina.

Al SEMA Show sono state presentate tante novità. Tra queste la Ford Mustung Lithium elettrificata da Webasto ed la Hennessey Resurrection da 1.200 cavalli di potenza.

FONTE: autoblog
Quanto è interessante?
1
Dodge ChallengerDodge ChallengerDodge ChallengerDodge ChallengerDodge ChallengerDodge ChallengerDodge Challenger