di

Non è affatto detto che il design automobilistico debba attenersi strettamente ai prodotti in "carne ed ossa", e in effetti negli ultimi anni abbiamo assistito a fenomenali prototipi digitali grazie al programma Vision Gran Turismo o a kolossal videoludici come Cyberpunk 2077.

Frank Stephenson questo lo sa benissimo, e proprio per questo motivo da un bel po' di tempo a questa parte ha cominciato pubblicare una serie su YouTube all'interno della quale prende in esame i design più assurdi delle quattro ruote realizzate dagli sviluppatori di mondi tridimensionali.

Meno di un anno fa Stephenson si è soffermato sui bolidi retro-futuristici di Cyberpunk 2077, ma non poteva esimersi dal dare uno sguardo ai modelli più estroversi inseriti da Rockstar Games nell'intramontabile GTA V. Stavolta ha deciso di tornare a bazzicare quel di Los Santos per esporci il suo punto di vista sulle ultime introduzioni motorizzate.

Ovviamente non c'è bisogno di dire che il designer si è imbattuto in macchine caricaturali come la "Toyota Celica", della quali ha criticato i particolari fari ispirati al mondo del rally. Il suo parere contrastante coinvolge anche la Mazda RX-7, ma con la Toyota Supra digitale è andato a braccetto, perché ritiene sia persino più apprezzabile della vettura reale.

La carrellata prosegue con la replica della Ferrari SF90 Stradale, che a suo modo di vedere appare non particolarmente rifinita, e lo stesso vale per la appariscente Lamborghini Marzal concept. Il video va a concludersi con la Corvette di ultima generazione, battezzata dagli sviluppatori col nome di Invetero Coquette D10: per Stephenson le linee sono troppo simili a quelle originali, ma questo non è detto che sia per forza un elemento negativo.

Per chiudere abbandonando per un attimo i rendering digitali, vogliamo rimandarvi all'opinione del designer circa la nuovissima Lamborghini Countach LPI 800-4: secondo lui l'estetica è azzeccata, ma ci sono delle criticità da sottolineare.

FONTE: motor1
Quanto è interessante?
1