Un designer ha immaginato il look di una speedster elettrica Lotus: ecco a voi la Evanora

Un designer ha immaginato il look di una speedster elettrica Lotus: ecco a voi la Evanora
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Come sappiamo Lotus ha abbracciato la mobilità elettrica con un certo slancio rispetto ad altre case costruttrici rivali, al punto che al momento è rimasta soltanto la Emira come ultima sportiva a motore termico del marchio. Il debutto del SUV Eletre ha fatto storcere il naso ai puristi del marchio, ma questo concept potrebbe conquistarli di nuovo.

Purtroppo si tratta soltanto di un bellissimo studio ad opera del designer Maitreya Dhanak, che pur non avendo alcun collegamento con la casa di Hethel, ha immaginato quale potesse essere l’eventuale look di una Lotus speedster elettrica. Come da tradizione del marchio, il suo nome inizia con la lettera E, ossia Evanora, e nonostante la presenza di un powertrain elettrico, vuole seguire i principi fondamentali di Colin Chaoman, colui che ha dato vita al mito Lotus che tutti conosciamo.

Una casa automobilistica fondata sul minimalismo e sulla leggerezza, che fa dell’essenziale il suo punto di forza. Ebbene, la Evanora è una speedster talmente ridotta all’osso che anche la carrozzeria presenta fori e spazi vuoti lasciando in vista la meccanica della vettura. Sul frontale ad esempio, si possono apprezzare i componenti delle sospensioni che sembrano derivati dalle monoposto di Formula 1, con abbondante uso di fibra di carbonio e profili disegnati dall’aerodinamica.

Sul retrotreno invece spicca la firma luminosa dei gruppi ottici che ricorda fedelmente quella presente sulla Lotus Evija, l’hypercar elettrica da 2.000 CV presentata nel 2019. Nonostante l’alternanza di spazi vuoti e pieni, l’aerodinamica della vettura non è da trascurare, e infatti sull’anteriore c’è un ampio splitter in carbonio, che fa pendant con l’ala posteriore che ricorda il design della BAC Mono. Il designer non ha rilasciato dettagli riguardo al motore elettrico che la muove, ma trattandosi di un mezzo immaginario, nulla vieta che possa condividere il powertrain della hypercar della casa.

Siamo praticamente certi che nel futuro di Lotus non ci sarà un mezzo di questo tipo (almeno non nei prossimi anni), ma una sportiva EV è in dirittura d’arrivo, e chissà che un domani non possa esserci spazio per un mezzo fuori dagli schemi come questo, sperando che la Eletre venda e “faccia cassa”, come spiegato da Matt Windle, Managing Director di Lotus, che ha dichiarato necessaria la produzione di un SUV per poter investire poi nelle sportive.

Quanto è interessante?
1
LotusLotusLotusLotusLotusLotusLotusLotusLotusLotusLotusLotusLotusLotusLotusLotusLotusLotusLotusLotusLotusLotus