Debutto di Marc Marquez su Ducati aperto al pubblico: 10 euro per assistere alla 'prima'

Debutto di Marc Marquez su Ducati aperto al pubblico: 10 euro per assistere alla 'prima'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

L'hype nei confronti della nuova stagione di Marc Marquez, fresco di contratto con il team Ducati Gresini, è altissimo e lo si capisce chiaramente da quanto deciso dagli organizzatori dei test della MotoGp 2024 che si terranno a fine mese a Valencia.

Il prossimo 29 novembre, sul circuito Ricardo Tormo, scenderanno in pista i piloti per le primissime prove in vista appunto della stagione che verrà e l'occasione sarà ovviamente propizia per vedere all'opera il classe 1993 spagnolo sulla due ruote di Borgo Panigale.

Dopo 11 anni Marquez ha lasciato il team Honda HRC, di conseguenza c'è grande curiosità nello scoprire come si comporterà il pilota iberico su una moto a lui non proprio famigliare come appunto la Ducati del team Gresini.

Chi volesse potrà quindi recarsi in Andalusia per assistere dal vivo alla prova di Marquez, e il prezzo del biglietto sarà di 10 euro. "Il pubblico potrà seguire l'azione in pista in questi due giorni dalla tribuna dei box – il comunicato ufficiale del circuito - il costo del biglietto sarà di 10 euro e comprenderà l'accesso al circuito per i test Moto2 e Moto3 oltre al test MotoGP. I biglietti saranno in vendita al botteghino del circuito e presto anche sul nostro sito web".

I test pre campionato di Valencia sicuramente non regaleranno le sensazioni di un Gp, ma siamo certi che saranno migliaia coloro che non vorranno perdersi il debutto in Rosso di Marquez, dopo anni di colori nipponici.

Tra l'altro l'occasione sarà propizia anche per assistere dal vivo ad un altro debutto, quello del gioiello Pedro Acosta che per la prima volta proverà la sua KTM RC16 con divisa GASGAS, altro pilota da tenere d'occhio in vista del campionato di MotoGp che verrà.

Insomma, la carne al fuoco sarà tanta e siamo certi che Marquez cercherà di piazzare subito i tempi migliori per mandare un chiaro messaggio ai colleghi. Del resto lo ha detto anche lui pochi giorni fa: “Con la Ducati non avrò più scuse...”.