di

Al Festival di Goodwood abbiamo visto auto di ogni tipo, ma i riflettori erano puntati sul debutto della hypercar di Aston Martin, la Valkyrie. Purtroppo la prima apparizione non è andata secondo i piani e dopo pochi metri la vettura si è fermata a causa di un guasto. Una brutta figura causata da un pezzettino dal valore di pochi euro.

La valchiria era una della auto più attese, soprattutto per udire l’urlo del V12 aspirato da 6.5 prodotto da Cosworth che riesce a toccare gli 11,000 giri/min ed eroga una potenza di oltre 1110 CV assieme al boost di potenza offerto dall’unità ibrida aggiuntiva. Le prestazioni, il prezzo e l’esclusività della vettura sono di primordine, ma durante la prima hillclimb non è andato tutto secondo i piani.

Il presidente di Aston Martin, Lawrence Stroll, ha quindi spiegato cosa è successo alla Valkyrie, addirittura da costringerla a fermarsi a bordo strada. A quanto pare la causa del guasto è di natura elettrica, in particolare dovuto “ad un pezzo del valore di 5,80 euro (al cambio attuale) tra la batteria a bassa tensione e la batteria ad alta tensione, che ha smesso di funzionare in quell’istante”, ha poi spiegato.

Inutile dire che quel tipo di problema non si è mai verificato in tutti questi mesi di test svolti in pista e in strada, ma come spesso succede in queste situazioni, la legge di Murphy prende il sopravvento. Sicuramente l’avvenimento sarà utile per fare un ulteriore controllo di qualità generale prima dell’inizio delle consegne ai rispettivi clienti, che sono stimate per l’inizio del prossimo settembre.

FONTE: Motor1
Quanto è interessante?
2