Daniel Ricciardo è realista: 'Potrei coprire un ruolo da riserva, non lascio F1'

Daniel Ricciardo è realista: 'Potrei coprire un ruolo da riserva, non lascio F1'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Con l’arrivo di Oscar Piastri in McLaren per la stagione 2023 del Campionato Mondiale di Formula 1, Daniel Ricciardo sta monitorando tutte le opportunità a sua disposizione, compresa la possibilità di diventare un pilota di riserva: ecco le sue ultime dichiarazioni durante il weekend del Gran Premio di Singapore.

Ai media presenti in Asia in occasione della vittoria di Perez al GP di Singapore, il pilota australiano ha affermato di essere ancora focalizzato sul “Piano A”, ovvero sulla presenza sulla griglia di partenza nel 2023. Tuttavia, egli nel radar ha anche un’altra opzione da lui stesso definita “realistica”: “"[Un ruolo di riserva è] certamente qualcosa di realistico, sì. Amo le altre discipline del motorsport ma non mi ci vedo. Almeno, penso che passare a qualcosa del genere mi chiuderebbe la porta in F1. Quindi sono concentrato esclusivamente sulla F1, vedremo cosa succederà”, ha dichiarato ai microfoni di F1.com.

Un anno sabbatico sarebbe quindi da escludere, data la volontà di restare in Formula 1. Ciononostante, bisogna ammettere anche che altre categorie come NASCAR e Indycar lo vorrebbero sia per il suo nome, sia per il personaggio e le indiscutibili abilità in pista. Del resto, Ricciardo è anche l'unico pilota ad aver dato alla McLaren una vittoria nell'era ibrida moderna della F1. Insomma, la situazione è ancora un grande punto di domanda e la risposta, con tutta probabilità, arriverà soltanto nelle ultime tappe della Stagione 2022.

Ricordiamo, in chiusura, che la Stagione F1 2023 avrà 6 gare sprint.

Quanto è interessante?
2