Dacia Duster elettrica? Il CEO svuota il sacco: 'Ecco quando arriverà'

Dacia Duster elettrica? Il CEO svuota il sacco: 'Ecco quando arriverà'
di

E' passata una settimana da quando è stata svelata la nuova Dacia Duster 2024, già provata dalla nostra redazione, ma già si parla del futuro del SUV low cost romeno, e precisamente di uno sbarco dell'amato modello nel mondo dell'elettromobilità.

Quando potremo vedere all'opera la prima Dacia Duster elettrica? E' questa la domanda che i colleghi inglesi di Autocar hanno posto al CEO di Dacia, Denis Le Vot.Non lo so”, ha replicato lo stesso, facendo chiaramente capire come non sia stata presa ancora alcuna decisione in tal senso in quanto per tutta la decade resterà in vendita solo la versione termica del SUV.

A conferma di ciò il fatto che lo stesso Le Vot ritenga che fino al 2032 ci sarà “spazio” sufficiente sul mercato affinché la Duster rimanga “per lo più ICE”, quindi con motore a combustione interna.

Dacia, che fa parte del gruppo Renault, sta quindi adottando una strategia differente rispetto alla casa madre: “Renault sta procedendo rapidamente e in modo massiccio verso l’elettrificazione delle auto”, ha dichiarato Le Vot, e un chiaro esempio sono gli ultimi modelli annunciati, a cominciare dalla nuova Renault Twingo che farà la sua comparsa dal 2026.

Anche la Dacia produrrà auto elettriche – ha continuato il CEO del brand - perché conosciamo la fine dei giochi. Ma non sta andando così veloce. Dacia offre in ogni momento un’alternativa sul mercato della mobilità”.

I motori a combustione, ha aggiunto, sono il “pane quotidiano” di Dacia e il marchio è un “giubbotto di salvataggio” per il Gruppo Renault “in questo ambiente incerto”. E ancora: “Non è una gara per passare all’elettrico il più velocemente possibile. Forse potrei dire il contrario. Ci sono queste strategie cose che si muovono contemporaneamente. Dobbiamo solo essere coerenti”.

Le Vot ci tiene comunque a precisare alcune cose: “Stiamo decarbonizzando passo dopo passo, a cominciare dal GPL,10% in meno di carbonio, e dall’HEV il full hybrid”. Prima o poi, sottolinea ancora il capo di Dacia, anche la sua azienda passerà all'alimentazione 100% elettrica, ma ciò dipenderà dal ciclo dei vari modelli e dalle richieste degli automobilisti.

Nessuno può immaginare di lanciare in Europa un'auto esclusivamente ICE tra il 2028 e il 2034, giusto? Allo stesso tempo le nostre auto vengono vendute anche fuori dall’Europa, Turchia, Marocco e Nord Africa, America Latina e India”, dove l'elettrificazione non è così diffusa. “Abbiamo una doppia offerta da proporre – conclude Le Vot - saremo bi-energy, una versione elettrica e una versione ICE. Vedremo. Abbiamo tempo".