Criminali noleggiano una Lamborghini Urus, rimuovono il tracciamento e spariscono

Criminali noleggiano una Lamborghini Urus, rimuovono il tracciamento e spariscono
di

A tutti è capitato, almeno una volta nella vita, di prendere in prestito o in affitto un oggetto. Che si tratti di un libro o di un computer la possibilità di dimenticare di restituirlo è concreta, ma per quanto concerne una fenomenale Lamborghini Urus in nero con interni in rosso la questione è un pizzico più problematica.

Qualcuno ha infatti deciso, durante il giorno di Santo Stefano, di togliersi uno sfizio non da poco. Un individuo si è recato presso un rivenditore di auto esotiche di Mississauga, in Canada, per noleggiare la grossa e costosa Lambo per una cifra di circa 1.500-1.600 dollari al giorno. E' chiaro che, legati al noleggio, c'erano un limite di chilometri da percorrere ed un extra di 200 dollari al giorno per l'assicurazione.

La compagnia oltretutto propone anche degli affitti brevissimi. Ci si può pertanto recare in negozio per fare un giro di mezz'ora sul super SUV di Sant'Agata Bolognese al costo di 219 dollari, secondo un recente post Instagram di GTA Exotics. Interessante anche il fatto che la compagnia un paio di mesi fa ha condiviso un video di un giovane Drake a bordo di una delle loro vetture.

Tornando al nocciolo della questione, la Urus è stata noleggiata con un deposito cauzionale di 10.000 dollari, dato che stiamo parlando di un bolide dal valore superiore ai 200.000 dollari sul suolo statunitense. Al momento non conosciamo il livello di personalizzazione dell'esemplare, ma non è così arduo sforare di gran lunga la soglia appena menzionata. Giusto per darvi un contesto, il SUV italiano monta un V8 twin-turbo da 4,0 litri abbinato a un cambio a doppia frizione e otto rapporti il quale scarica sull'asfalto una potenza di 650 cavalli.

Si tratta di un oggetto alquanto prezioso, e i malfattori non hanno esitato a prenderlo in prestito, a rimuovere il dispositivo di localizzazione e a far perdere le proprie tracce. Il rivenditore quindi ha contattato immediatamente la polizia locale, e le forze dell'ordine non hanno esitato a pubblicare delle dichiarazioni ufficiali sullo smarrimento del SUV. Ad oggi sono passate quasi tre settimane dall'increscioso accaduto, e dal nostro canto speriamo che le ricerche possano risolversi nel migliore dei modi.

In chiusura, restando nei paraggi della casa automobilistica di Sant'Agata Bolognese, dobbiamo dire che il 2020 non è stato particolarmente felice per la società, in quanto il coronavirus ne ha causato una flessione nelle vendite. Gli ultimi mesi però hanno visto un ribaltamento della situazione: il secondo semestre del 2020 è il migliore dell'intera storia Lamborghini.

FONTE: thedrive
Quanto è interessante?
3