di

In Europa tutti conosciamo i Crash Test di EuroNCAP, che da qualche anno riguardano anche gli assistenti di guida e rappresentano la massima istituzione in termini di sicurezza nel vecchio continente. La Model 3 "made in USA" si è comportata molto bene negli anni passati, come va invece la Model 3 prodotta a Shanghai?

Sul web è stato pubblicato un video che mostra i Crash Test ufficiali del CIASI svolti nel Paese asiatico, possiamo così vedere come si comporta la Tesla Model 3 assemblata nel famoso impianto Giga Shanghai del produttore americano. La fabbrica, messa in piedi in circa un anno e mezzo, ha iniziato solo da poche settimane la produzione delle Model 3, ricordiamo bene le immagini dei primi modelli consegnati ai clienti (con tanto di proposta di matrimonio).

Una partenza a dir poco travagliata, segnata dallo stop relativo all'emergenza Coronavirus e da alcune polemiche legate a vecchi computer di bordo montati su alcune Model 3. Ricordiamo velocemente che il computer più recente, già pronto per la guida autonoma, è l'HW3, di default in tutte le Model costruite dopo l'aprile 2019. Negli USA almeno: in Cina sembra che i clienti che non hanno scelto il Full Self Driving in fase di ordine si siano ritrovati l'HW2, con l'azienda che si è subito messa a disposizione per effettuare il cambio gratuitamente.

Una piccola macchia su un capolavoro industriale, con un impianto messo in funzione a tempo di record - e speriamo che lo stesso modus operandi sia utilizzato in Germania, dove attualmente è in costruzione la Giga Berlin.

Quanto è interessante?
1