Quanto costerebbe la benzina senza Tasse e Accise? L'infografica

Quanto costerebbe la benzina senza Tasse e Accise? L'infografica
di

Quando si parla di benzina e accise, gli italiani soffrono sempre di un lancinante bruciore di stomaco per via delle troppe tasse imposte dai governi. Ma quanto incide realmente il fisco su un litro di benzina o gasolio? Facciamo il punto della situazione con una nuova infografica prodotta dalla testata Money.it.

Analizzando i prezzi alla pompa, si scopre che il 27% di un litri di benzina equivale al prezzo all'ingrosso del prodotto sul mercato internazionale, l'8% è il margine lordo che finisce nelle casse della filiera distributiva, mentre il 65% è tutto a disposizione dello Stato. Una quota che mette i brividi e che fortunatamente migliora leggermente con il diesel: il gasolio costa leggermente di più all'ingrosso, il 32% del totale, con un 9% di guadagni lordi per il distributore, al quale va aggiunto il 59% di tasse (accise + IVA).

Quanto costerebbe dunque un litro di benzina senza lo zampino del governo? Ebbene, appena 0,541 euro al litro, rispetto al prezzo medio attuale di 1,549 euro/litro; il diesel costerebbe invece 0,606 euro, anziché gli attuali 1,493 euro/litro.

Non si tratta di calcoli fantasiosi ma di cifre fornite ufficialmente dal Ministero dello Sviluppo Economico, che al prezzo comune dei carburanti applica ben 19 accise, alcune delle quali diventate famose per essere tremendamente obsolete: pensiamo al finanziamento della guerra in Etiopia del 1935-36, della crisi di Suez del 1956, alla ricostruzione successiva alla tragedia del Vajont nel 1963, l'alluvione di Firenze e il terremoto del Belice nella seconda metà degli anni '60. Che sia ora di cambiare politica?

Quanto è interessante?
7
Quanto costerebbe la benzina senza Tasse e Accise? L'infografica