di

L’avvento del motore elettrico, e la sua diffusione a macchia d’olio ha creato scompiglio nel mondo dell’automobile. Le persone si stanno abituando a questo cambio generazionale, ma uno dei temi più caldi riguarda la differenza nel costo totale di possesso tra una vettura elettrica e una a combustione. Scopriamo quindi la verità.

Per farlo ci viene in aiuto Jonathan Stewart, conosciuto su YouTube come Cleanerwatt e specializzato proprio in questo tipo di calcoli. Non vogliamo tediarvi con formule e calcoli complessi, per questo vi invitiamo a seguire attentamente il video, ma riportiamo a grandi linee il suo ragionamento, partendo dalla definizione di costo totale di possesso, da non confondere con il costo di mantenimento.

Il primo infatti comprende il mantenimento ma tiene anche conto del prezzo di acquisto del bene che andrà successivamente mantenuto. Nel video in questione Jonathan prende come esempio due delle vetture più popolari al giorno d’oggi - con questa mappa potete vedere le auto più popolari paese per paese – vale a dire Tesla Model 3 e Toyota Camry.

Secondo Tesla, la Model 3 Standard Range Plus e la Camry comporteranno una spesa simile nell’arco di cinque anni, un dato interessante e che fa riflettere, dal momento che la Tesla in questione costa 40000 dollari, mentre la Toyota si porta a casa con soli 25000 bigliettoni.

Anche i calcoli di Jonathan, però, giungono a questa conclusione a dimostrazione che, effettivamente, l’auto elettrica costa di meno, o meglio, a fronte di una spesa iniziale che rappresenta un gradino non da poco per molti potenziali clienti, negli anni risulta molto più amica del portafoglio, a differenza di un’auto a combustione interna, che “zitta zitta” continua a spillarci dei soldi.

FONTE: Insideevs
Quanto è interessante?
3