Così Volkswagen pensiona l'iconico maggiolino, nel 2019 gli ultimi due modelli

Così Volkswagen pensiona l'iconico maggiolino, nel 2019 gli ultimi due modelli
di

É ufficiale, il Maggiolino va in pensione. Volkswagen cesserà la produzione della storica vettura a partire da luglio del 2019. Era rimasto solo lo stabilimento di Puebla, in Messico, a produrre la linea New Beetle. L'addio con due edizioni speciali per celebrare la storica auto.

Lo stop alla produzione nasce dal progressivo calo delle vendite maturato di anno in anno, oltre che dalla necessità da parte di Volkswagen di ridurre il suo catalogo per ottimizzare la propria offerta-

La Final Edition SE e la Final Edition SEL saranno, così, i due ultimi modelli del Maggiolino ad essere prodotti. La vettura era diventata una vera e propria icona dell'auto, complice la sua presenza in numerosi prodotti per il cinema e per la televisione. Ma non solo: anche l'investigatore dell'incubo nato dalla penna italiana di Tiziano Sclavi, Dylan Dog, aveva contribuito a creare la leggenda guidando un Maggiolino Cabriolet bianco nelle tante storie a fumetti made in Bonelli. Lo aveva ricevuto come compenso per il suo primo incarico.

Il primo modello nel 1938, con l'idea che l'automobile dovesse essere un mezzo di trasporto accessibile a tutti, anche al popolo e non solo alle classi più agiate. In breve tempo Maggiolino e Volkswagen diventano simboli della rinascita industriale tedesca. Due pietre miliari in qualche modo sporcate da un sinistro legame: la vettura, così come concepita nella sua destinazione prettamente popolare, nasce per assecondare i desideri del regime nazista e, in particolare, un discorso tenuto da Hitler nel 1934. Ma questa è un'altra vicenda.

Perchè nel dopoguerra l'auto inizia ad essere prodotta anche fuori dalla Germania, diventando in breve tempo un'icona globale. E il resto è storia.

Una storia che finisce ora e così? Non è detto: "Come abbiamo visto con l'I.D BUZZ, la moderna interpretazione del Bus, direi mai dire mai", ha spiegato lo stesso Hinrich J. Woebcken, vertice di Volkswagen America.

Per il momento chi smania di mettere le mani su gli ultimi modelli del Maggiolino Volkswagen dovrà comunque darsi una mossa — ma sarà accontentato. Nel 2019 due edizioni commemorative: il Final Edition SE e il Final Edition SEL. Saranno entrambe disponibili sia in versione coupè che in versione cabriolet. Solo due le opzioni di vernice: Safari Uni e Stonewashed Blue.

L'edizione più completa e di lusso è la Final Edition SEL con fari bi-xenon, luci diurne a LED, cerchi da ''18 e impianto audio Fender. Prezzi: si va dai 23.000$ della Final Edition SE coupè ai circa 30.000$ della Final Edition SEL cambriolet.

Quanto è interessante?
7

Scopri le migliorie offerte del Black Friday 2018: sconti e promozioni per risparmiare sui tuoi acquisti!

Così Volkswagen pensiona l'iconico maggiolino, nel 2019 gli ultimi due modelli